Mortalità materna: progetto pilota in 7 regioni italiane

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Mortalità materna: al via un progetto pilota in 7 regioni italiane su più del 60% delle donne in età riproduttiva, coordinato dall’Istituto Superiore di Sanità (Iss) e finanziato dal ministero della Salute.

Veneto, Piemonte, Emilia-Romagna, Toscana, Lazio, Campania e Sicilia le regioni coinvolte e gli obiettivi sono quelli di raccogliere dati per studiare le cause cliniche e organizzative che si possono collegare alle morti materne, promuovere la prevenzione di quelle “evitabili” e pubblicare poi i risultati in un rapporto.

Il progetto pilota rappresenta la seconda tappa di un percorso cominciato con lo “Studio sulle cause di mortalità e morbosità materna e messa a punto di modelli di sorveglianza della mortalità materna“, realizzato dall’Iss negli anni 2008-2010.

Se i soli certificati di morte attestavano un rapporto di 4.4 decessi per 100 mila nati vivi – conclude Serena Donati, ricercatrice dell’Iss e coordinatrice, insieme alla collega Sabrina Senatore, del progetto pilota – lo studio ha invece evidenziato un rapporto di 11.8 decessi per 100 mila nati vivi. La sottostima complessiva del 63% presenta una forte variabilità geografica che va da 6.4 morti materne per 100 mila nati vivi in Toscana a 24.1 in Sicilia. Da qui la necessità del nuovo progetto per attivare un sistema pilota di sorveglianza della mortalità“.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, classe 1977, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing e correzione di bozze. Direttore di Wellme.it per tre anni, scrive per Greenme.it da dieci. È volontaria Nati per Leggere in Campania.