Cosmetici in gravidanza: quali usare e quali evitare

cosmetici gravidanza

In gravidanza l'assunzione di farmaci è molto limitata: alcuni principi attivi possono essere assunti solo dietro parere e prescrizione medica.

Per esempio, l'unico farmaco da banco che non ha controindicazioni e potrebbe essere usato (ma chiedete sempre prima al vostro ginecologo!) da gestanti e neomamme in allattamento è il paracetamolo. In realtà, la placenta, in gravidanza svolge una notevole funzione protettiva quindi spesso si è come protette da malanni di stagione, allergie, infiammazioni. Tuttavia, l'assunzione di farmaci è strettamente sconsigliata così come l'uso di alcuni cosmetici.

Ma questo è un capitolo dove si è informate, spesso di meno, e su cui bisogna far chiarezza.

Per le creme antismagliature

La maggior parte sono pensate proprio per le donne in gravidanza, quindi non hanno controindicazioni e hanno una composizione naturale. Ricordate che anche del semplice olio alle mandorle applicato sul pancione mattina e sera vi protegge dalla smagliature: nel dubbio, potete tranquillamente usare quello.

Tinture per capelli

In genere contengono ammoniaca e resorcina. È vero che il cuoio capelluto ne assorbe una quantità davvero minima però è meglio evitare. Per i mesi di gravidanza, fate un sacrificio oppre usate l'hennè o optate per i colpi o le meches che non toccano la cute.

LEGGI ANCHE: TINGI I TUOI CAPELLI CON L'HENNÈ, LE RISPOSTE ALLE TUE DOMANDE

Smalto

Qui gira una leggenda metropolitana. Dicono che lo smalto contenga pesticidi, vernici e profumi che andrebbero a svolgere un'azione simile agli ormoni estrogeni che ritarderebbero, quindi, nel maschio, lo sviluppo dei genitali. Diciamo che per ora è una leggenda metropolitana perché in realtà lo studio è aperto dal 2003 ma alcune anticipazioni metterebbero in evidenza, comunque, che per certi effetti, bisogna comunque esporsi a dosi davvero massicce, cosa che non succede certo con lo smalto. Siete delle iper-ansiose? In gravidanza usate su mani e piedi un olio emolliente a base vegetale e basta.

Make up e viso

Tutto consentito, meno che alcuni trattamenti estetici a base di acido retinoico. In realtà, qui il dibattito diventa un po' fanatico. C'è chi sottolinea la presenza nel trucco e nei profumi di sostanze cancerogene come il petrolio, l'alluminio e le sostanze chimiche. Però, a questo punto, dovreste fare una piccola rivoluzione nella vostra vita. Dovreste scegliere prodotti della biocosmetica o prodotti naturali. Oggi molte aziende li propongono e stano avendo un discreto successo.

LEGGI ANCHE: COSMETICI, IMPARIAMO A LEGGERE L'INCI

Sara Tagliente