Con Exit il bebè sarà sicuro durante il parto

immagine

Parti cesarei: si troverà al Gemelli di Roma il primo centro europeo specializzato nella tecnica "Exit", che consiste nell'intubare il neonato prima del distacco del cordone ombelicale per garantire sempre la sua corretta ossigenazione.

A presentarlo a Roma il policlinico Gemelli e l'ospedale Bambino Gesù, che hanno realizzato il centro dove sono già stati svolti con successo due interventi.

La metodica - che consentirà di rimuovere masse e malformazioni che altrimenti impedirebbero la sopravvivenza dei bebè al parto - consiste nell'estrazione parziale del neonato durante il taglio cesareo senza che avvenga il distacco della placenta, che continua a ossigenarlo. Il feto viene quindi intubato e quando è assicurata la funzione delle vie aeree il parto viene completato.

Questo permette di operare in sicurezza nei casi in cui alla nascita il bambino non respira da solo e ha bisogno di procedure d'urgenza: "Questa è la prova che si può fare innovazione anche senza gravare sui costi - ha sottolineato Maurizio Guizzardi, direttore del Gemelli - questa alleanza con il Gemelli è una buona notizia per Roma e per l'Italia".