wellme

Timballo di linguine alla Nerano decorato

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Questo piatto, consigliato dalla Dott.ssa Anna Franca Freda, autrice del libro “La dieta mediterranea”, nasce in una delle zone più belle della penisola sorrentina: la spiaggia “marina del Cantone” a Nerano.

La storia del timballo di linguine è molto interessante. Un giorno sulla bella spiaggia di Nerano, vi approdò Francesco Caravita, Principe di Siringano, detto Pupetto di Sirignano con Fred Chandon (il produttore del famoso champagne) per recarsi alla trattoria di Maria Grazia, l’unica esistente all’epoca. La signora Maria Grazia, accolti gli ospiti, fu letteralmente sfidata a preparare un piatto inedito, non il solito spaghetti al pomodoro, ma un sugo con le zucchine. La brava cuoca si industriò e pensò di unire alla pasta il parmigiano, il provolone di Sorrento e la panna per farla legare meglio. Nacque, così, la ricetta di queste linguine che sono state rivisitate in un timballo delicato di effetto scenico notevole: “bello alla vista e piacente al nutrizionista”.

Che cosa serve (per 6-7 porzioni)

400 gr. di zucchine più altre 3-4 grosse per il rivestimento dello stampo

1 cipolla bianca piccola

4-5 cucchiai di olio extravergine di oliva

250 ml. di panna (crema di latte) montata leggermente con la frusta a mano

5 cucchiai di parmigiano grattugiato

200 gr. di provolone di Sorrento (o altro tipo)

500-600 gr. di linguine

3 tuorli

Peperoni rossi e gialli q.b. per la decorazione superficiale

Stampo a cupola (22 cm.)

Come si fa

Tagliate a rondelle le zucchine e stufatele per circa 10’ con la cipolla bianca grattugiata. Lessate le linguine fino a metà cottura e mescolatele ai tuorli sbattuti con la crema di latte appena montata a mano, unite il parmigiano e il provolone a scagliette piccole. Imburrate lo stampo, mettete sul fondo un disco di carta forno e altra carta lungo le pareti verticali. Poi disponete a raggi le zucchine tagliate a fette sottili, precedentemente sbollentate in acqua bollente salata per 2’. Iniziate a riempire lo stampo con strati di pasta condita (deve essere umida) alternati con strati di zucchine a rondelle. Spolverate il tutto con un po’ di parmigiano e infornate a 180° per 20’. Sfornate e lasciate riposare per 10’, poi capovolgete lo stampo e togliete la carta forno. Decorate in cima con peperoni rossi e gialli cotti in padella e con delle foglie di basilico.

E come al solito: buon appetito!

Lazzaro Langellotti

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin