Ricette senza glutine: ecco un'idea facile e veloce

glutine

Il glutine è una molecola proteica che permette la panificazione ma in alcuni casi può essere nocivo; i soggetti intolleranti al glutine, infatti, devono seguire una dieta composta da alimenti privi di questa molecola, che altrimenti provocherebbe una reazione immunitaria anomala all’interno del duodeno. Per questo in commercio esistono prodotti alimentari privi di glutine, a cominciare dalla pasta. In questo articolo si scoprirà una ricetta gustosa a base di pappardelle senza glutine.

Una gustosa ricetta a base di pasta senza glutine con verdure e pecorino

Le pappardelle di grano saraceno senza glutine, con pecorino romano e verdure saltate, sono un piatto gustoso e dietetico. Per preparare la pietanza servono i seguenti ingredienti, sufficienti per quattro persone:

  • 400 grammi di pasta senza glutine Felicia: nel caso di questa ricetta la scelta ricadrà sulle pappardelle;
  • 20 ml di olio extravergine di oliva;
  • 80 grammi di pecorino romano;
  • Pepe nero;
  • 1 scalogno tritato;
  • verdure tagliate a listarelle e già sbollentate: bisogna utilizzare una carota, un sedano, una zucchina, mezza costa di porro, un peperone rosso.

Le pappardelle di grano saraceno sono un classico della dieta priva di glutine; inoltre la pasta a base di grano saraceno ha un gusto amarognolo molto gradevole, grazie alla presenza di flavonoidi che, oltre a rendere la pietanza gustosa, hanno la virtù di bloccare i radicali liberi che causano l’invecchiamento della pelle.

Il condimento di verdure saltate, inoltre, rappresenta un fattore importante nella dieta ipocalorica. Tra gli ingredienti delle pappardelle con verdure e pecorino, infatti, troviamo il sedano e il porro, in grado di combattere il colesterolo cattivo; il porro è anche ricchissimo di acqua e povero di calorie. 

Il sedano, invece, grazie alla sua ricchezza di fibre riduce colesterolo e trigliceridi, aumentando la sensazione di sazietà; la carota contiene 35 chilo-calorie ogni 100 grammi, dunque è fortemente ipocalorica, ed è ricchissima di vitamine, minerali e fibre. Infine, concludiamo la panoramica sulle verdure presenti tra gli ingredienti della ricetta con la zucchina che, grazie alle sue proprietà diuretiche, depura e nutre l’organismo anche in virtù della presenza al suo interno di acido folico, potassio e magnesio.

Le pappardelle senza glutine alle verdure saltate e pecorino romano sono un piatto completo e bilanciato. Se le verdure utilizzate contengono pochissime calorie, il pecorino romano ne arricchisce il sapore; l’apporto calorico del formaggio è innegabile ma la sua presenza è ben bilanciata dalle verdure. Inoltre, il pecorino, utilizzato in scaglie sulle pappardelle, è ricco di calcio, un minerale fondamentale per la nostra salute. 

Come preparare le pappardelle senza glutine

Si può iniziare a preparare la ricetta delle pappardelle senza glutine facendo bollire la giusta quantità di acqua nella pentola; all’acqua giunta a ebollizione deve essere aggiunto del sale. Mentre l’acqua è sul fuoco è necessario lavare le verdure sotto l'acqua corrente, per togliere ogni impurità presente all'esterno; bisogna ricordarsi di eliminare la calotta del peperone, eliminando anche i filamenti bianchi e i semi che si trovano all’interno.

Le zucchine, invece, devono essere tagliate lungo le estremità. Le verdure, così lavate e pulite, verranno successivamente tagliate a dadini di uguali dimensioni; si può anche optare per un taglio a julienne.

Per la preparazione del soffritto bisogna tagliare la cipolla o lo scalogno in piccole liste, che dovranno essere lasciate dorare in padella, nell’olio extravergine di oliva, a fuoco lento. Quando la cipolla sarà leggermente dorata e sfrigolante si potranno aggiungere le verdure tagliate e precedentemente sbollentate. Per ottenere un buon risultato si devono far saltare le verdure per qualche minuto, aggiustando il sapore con l’aggiunta di sale.

Quando l’acqua della pentola sarà pronta si potranno mettere a cuocere le pappardelle senza glutine, tirandole al dente e scolandole fino a quando non saranno asciutte. Successivamente si potranno aggiungere alle verdure, facendo saltare insieme pasta e verdure per alcuni secondi a fuoco lento, in modo che la pasta assorba il sapore e il colore delle verdure. È giunto il momento di impiattare le pappardelle, aggiungendo il pecorino romano tagliato a scaglie. Il piatto sarà concluso con una macinata di pepe nero.