Ricette pasta: spaghetti all’aglio crudo e pomodorini

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L’aglio esprime maggiormente le sue proprietà benefiche quando viene utilizzato a crudo. Il suo sapore non è sempre amato, ma i suoi effetti positivi sulla nostra salute dovrebbero abituarci ad utilizzarlo più spesso in cucina. L’aglio possiede infatti spiccate proprietà depurative; ci aiuta quindi ad eliminare le tossine. Tiene sotto controllo sia la glicemia che i livelli del colesterolo nel sangue.

Il suo consumo è particolarmente adatto per coloro che soffrono di pressione alta. L’aglio è infatti in grado di combattere l’ipertensione, poiché contribuisce a rendere il sangue maggiormente fluido. Gode inoltre di proprietà antisettiche e antinfiammatorie e contribuisce a prevenire le malattie respiratorie.

L’aglio viene spesso utilizzato nella preparazione di soffritti per il condimento della pasta, ma allo stesso scopo potrà essere benissimo utilizzato a crudo. In questo modo non assorbirà olio bollente e risulterà più leggero, non contribuendo ad appesantire la digestione ed a renderla difficoltosa.

Per la preparazione di spaghetti all’aglio crudo per due persone vi serviranno:

160 gr di spaghetti di grano duro
10 pomodorini pachino
1 mazzetto di prezzemolo fresco
4 spicchi d'aglio
Basilico fresco
Olio extravergine d'oliva
Sale grosso

Portate ad ebollizione un litro d’acqua bollente, aggiungete del sale grosso, preferibilmente integrale e versatevi la pasta, tenendo sotto controllo i tempi di cottura. Nel frattempo con l’aiuto di una mezzaluna tritate sia l’aglio che il prezzemolo e disponeteli in una ciotola nella quale verserete la pasta al momento di condirla.

Lavate e dividete a metà con il coltello i pomodorini e lasciateli scolare brevemente mentre la pasta termina la cottura. Quando gli spaghetti saranno pronti, scolateli come d’abitudine e versateli nella ciotola insieme all’aglio ed al prezzemolo. Aggiungete due cucchiai di olio extravergine d’oliva e i pomodorini.

Mescolate la pasta e servite. È possibile preparare questa ricetta anche in versione fredda. Vi sarà sufficiente sciacquare gli spaghetti appena scolati, mentre si trovano ancora nello scolapasta, sotto l’acqua corrente del rubinetto prima di passare alla fase del condimento. La pasta fredda potrà essere conservata in frigorifero fino al giorno successivo. Risulterà ancora più saporita. Guarnite ogni piatto con qualche foglia di basilico fresco.

Marta Albè

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.