Stress cronico: via i sintomi col cioccolato fondente

immagine

Stanchi e spossati dopo una settimana di lavoro intenso?

Niente paura, ci pensa il cioccolato fondente a rimetterci in sesto. Lo assicurano alcuni ricercatori dell'University of Hull, secondo i quali la sindrome da stanchezza cronica pare arretrare davanti alla "potenza" del cioccolato.

Se uno studio pubblicato giusto un anno fa sul Journal of Proteome Research riteneva che bastano 40 gr di cioccolato per 2 settimane, questa nuova ricerca ha coinvolto 10 volontari affetti da stress cronico che hanno invece assunto circa 15 grammi di cioccolato fondente a giorni alterni per due mesi.
E il risultato ha di certo fatto sorridere. Molti dei sintomi avevano subito un netto calo: non solo l'astenia, ma anche l’ansia e la depressione.

Ma occorre essere precisi. Non tutta la cioccolata ha dato lo stesso effetto. Metà dei pazienti sono stati "trattati" col cacao amaro puro, ricco di antiossidanti e polifenoli, mentre l'altra metà ha assunto semplice cioccolata. A parità di gusto e calorie, i risultati non avrebbero potuto essere più diversi. Nei primi, i sintomi erano quasi spariti, ma nel secondo gruppo erano addirittura peggiorati.
Spiegano i ricercatori: Il cacao e la cioccolata sono due cose differenti e non sono intercambiabili, in questo specifico caso. Il cacao liquido (che abbiamo utilizzato) contiene circa il 55% di burro di cacao e cacao, spesso indicato sulle confezioni di cioccolato. La cioccolata si riferisce alla combinazione di cacao, burro di cacao, zucchero, ecc. in un prodotto alimentare solido”.
Svelato il mistero. Un dolce e piacevole risultato quello ottenuto dagli studiosi britannici. Stephen Latkin, che ha coordinato la ricerca, ha commentato: "I risultati ottenuti risultano sorprendenti a causa del piccolo numero del campione e anche se è necessario testarne gli effetti su un gruppo più ampio, potrebbero essere molto incoraggianti per chi soffre di questa patologia".

Francesca Mancuso