immagine

Baby Food Diet: la nuova dieta a base di omogeneizzati

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Comprare omogeneizzati anziché sedano e carotine per dimagrire. È l’ultima fissa delle star.

Dalla Aniston a Lady Gaga, passando per la pop inglese Cheryl Cole, la dieta dimagrante ora è fatta di pappette al sapor di manzo e merluzzetto e consentirebbe di perdere 9 chili in 6 settimane.

Si chiama “Baby Food Diet” ed è stata inventata da Tracy Anderson, la personal trainer di Madonna e Gwyneth Paltrow. In pratica, si tratta di mangiare un omogeneizzato qualsiasi a intervalli brevi e lasciare solo un pasto ‘vero’ al giorno, ovviamente ipocalorico. I principi della nuova dieta si basano sul fatto che i cibi per bambini hanno un contenuto limitato di sale, zucchero e grassi e di media 100-150 calorie a barattolino.

Il nostro avviso, d’altro canto, rimane sempre quello: seguendo i consigli degli esperti, non esistono regimi ipocalorici così drastici che siano anche un toccasana per la salute. Cosa significherebbe mangiare pappette per neonati? L’umore a terra principalmente… Quello che serve è semplicemente una alimentazione corretta e tanta attività fisica.

Molto dice una battuta della British Dietetic Association: “Chi ha perso la testa per la Baby Food Diet dovrebbe crescere“.

Germana Carillo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, classe 1977, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing e correzione di bozze. Direttore di Wellme.it per tre anni, scrive per Greenme.it da dieci. È volontaria Nati per Leggere in Campania.