Diet to go: per dimagrire non cucino più

immagine

Non nel senso che per perdere qualche chilo è bene non cimentarsi più tra fornelli e padelle…

D’ora in poi il menù che compone la vostra dieta dimagrante ve lo porteranno fino a casa!

Insomma, le bilance, diciamocelo, sono una vera ossessione. Non solo quella che sta in bagno pronta a inviarvi le informazioni che mai vorreste sentirvi dire. “Niente da fare, miss, neanche un grammo in meno questa settimana”… Ma anche quella che è lì in agguato sul piano della cucina a contare minuziosamente i millesimi di grammo di pasta da mettere nel vostro (triste) piatto.

E se mangi pasta non mangi pane. E se mangi pane non mangi patate… Oddio che ansia. Pesare gli alimenti e vedersi poi un’insalatina accanto a una sogliola lessa. Lei guarda voi e voi guardate lei. Niente feeling e nessuna frase stile Albertone “m’hai provocato, io me te magno”.

Oggi è possibile ovviare a questa angoscia giornaliera proprio con un servizio a domicilio. Praticamente colazione, pranzo, spuntino e cena fumante direttamente a casa vostra o, addirittura, sul luogo di lavoro. Parliamo di Diet to go, un servizietto “delizioso” che in Francia, Stati Uniti, Canada e Inghilterra ha già spopolato. Il tutto all’insegna del dimagrimento veloce, senza perdere di vista il fabbisogno quotidiano di vitamine, minerali e proteine.

Insomma, invece di star lì a pesare tutto e a contare le calorie da ingerire, c’è chi lo fa per voi e la dieta ve la porta dritta dritta al vostro indirizzo, risparmiandovi ansia e stress.

Attualmente il servizio è disponibile a Torino, Milano, Parma, Genova, La Spezia e Roma e prevede un trattamento di due settimane, escluso il week end, per un totale di 10 giorni. Dal lunedì al venerdì ogni giorno un menù diverso di ingredienti freschi e controllati con un tetto specifico di calorie per tutta la giornata e differente per uomini e donne (1200 kcal per lei e 1500 per lui).

Per il week end, poi, avrete a disposizione un libro di ricette e precisi consigli da seguire grazie ai quali potrete togliervi anche qualche sfizio, come la pizza per il sabato sera…

Germana Carillo