Comfort food salutari che non ti aspetti

comfort food salutari

Ci sono momenti nella vita in cui qualche pensiero in più ci distrae dal tranquillo svolgimento delle nostre attività e ci fa vedere il mondo di una tonalità grigiastra, anche se fuori c'è un sole splendente.

Qualcuno potrebbe consigliarci una cura di vitamine o di integratori pensando che lo stato d'animo sia lo specchio in realtà di una condizione fisica non proprio perfetta. Tante volte ci siamo sentiti invece consigliare il consumo di cioccolato fondente al pari di una cura per tirarci su di morale. Il consumo del cioccolato fondente, infatti, stimola la produzione di endorfine che provocano uno stato di benessere.

Se associamo queste naturali proprietà di alcuni alimenti alla loro forza evocativa di emozioni del passato, capiremo appieno il significato del Comfort Food. Evidente che il primo alimento nella classifica dei comfort food è il latte che è ricco di sostanze nutritive, è il primo alimento di cui ci siamo nutriti e che ci lega sentimentalmente a quel periodo accanto alla figura della mamma.

Ci sono invece delle pietanze particolarmente genuine e che fanno parte della nostra ricca tradizione gastronomica. Esse evocano uno stato d'animo che ci è appartenuto facendoci rivivere ad esempio la stagione preferita, quando ci sentiamo "al posto giusto nel momento giusto". La zuppa di cipolle ha il suo richiamo in inverno, per chi ha voglia di sentirsi coccolato pensando al calore delle mura domestiche, ai momenti attorno alla tavola in cui tutta la famiglia si raccoglieva per consumare questa deliziosa e calda pietanza. Grazie alla zuppa di cipolle il corpo vive uno stato di benessere anche fisico per l'apporto massiccio di vitamine, il potere afrodisiaco e rinvigorente che gli antichi avevano già scoperto nel passato. Oggi gli studi scientifici confermano le tante proprietà della cipolla e i, benefici che apporta al nostro organismo, sono anche diuretici, disintossicanti e antidiabetici grazie alla presenza di un ormone vegetale contenuto nelle cipolle.

Quando invece inizia la stagione fredda e si va incontro ai primi raffreddori un bel brodo di pollo caldo da consumare a letto fa pensare come nel tempo certe cose non cambiano mai, i gesti amorevoli della mamma che quando eravamo bambini pensava bene di curarci prima ancora che con qualche medicina. Il brodo del pollo serviva, infatti, a rinforzare le difese immunitarie e aiutare il corpo a liberarsi da virus e batteri, a potenziare la muscolatura quando il fisico era debilitato essendo il pollo una ricca fonte di proteine, a mantenere le ossa in salute per il suo elevato contenuto di minerali quali calcio, fosforo e selenio oltre il preziosissimo magnesio. Anche gli antichi curavano il raffreddore con il brodo di pollo e del suo vapore sfruttavano gli effetti decongestionanti. La vitamina B contenuta nella carne del pollo ha un ruolo importantissimo nella prevenzione degli attacchi di cuore.

Il comfort food è quello che ci fa stare bene in tutti i sensi e che ci porta indietro nel ricordo di quando eravamo bambini come l'ovetto fresco della gallina sbattuto che la nonna ci preparava prima di andare a giocare e perché, una volta in più, ci vedeva "palliducci"!