Smettere di fumare? Con degli SMS funziona

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Per essere felici basta smettere di fumare. Ma riuscirci può essere davvero faticoso.

Se la terapia farmacologia è ormai nota, essa dovrebbe essere affiancata a quella psicologica per ridurre efficacemente sia i sintomi della dipendenza fisica da nicotina che psicologica dalla sigaretta. Per smettere davvero, infatti, c’è bisogno di sostegno e di aiuto.

Così, alcuni ricercatori inglesi scoprono un nuovo modo di sfruttare le potenzialità dei telefoni: la probabilità di smettere di fumare raddoppia con l’utilizzo di SMS motivazionali e di supporto. Grazie al programmaTxt2stop“, che in inglese è un’abbreviazione per dire “Messaggini per smettere“, gli scienziati inglesi hanno potuto sostenere e aiutare ex fumatori in astinenza, inviando in automatico appositi messaggi di testo, come se si trattasse di un vero e proprio gruppo di supporto.

Caroline Free, autrice principale della ricerca spiega che gli SMS “aiutano a resistere alla tentazione di fumare” e che “le persone li vedono come un amico che le incoraggia o un angelo che guarda loro le spalle“.

Lo studio, pubblicato da The Lancet dai ricercatori della London School of Hygiene & Tropical Medicine di Londra, ha coinvolto 2915 fumatori, che hanno ricevuto per 5 settimane 5 SMS di incoraggiamento al giorno e 3 nelle successive 26 settimane. Le analisi hanno dimostrato che il tasso di fumatori che ha smesso grazie ai messaggini è stato in 6 mesi circa il doppio di quello di un analogo gruppo di controllo che nello stesso periodo era impegnato a rinunciare alla sigaretta con metodi tradizionali.

Finalmente una buona notizia sui telefonini, dopo gli allarmi dei rischi per la salute lanciati dall’OMS nelle scorse settimane.

Roberta Ragni

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin