Gli italiani sono sempre più pigri

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il popolo italiano è fatto di pigroni. Secondo il rapporto Passi sugli stili di vita, redatto dall’Istituto Superiore di Sanità, infatti, solo un terzo fa un’attività fisica e 2 su 3 fanno poca o nessuna attività.

Quelli che sono considerati “attivi” sono il 33% degli italiani e sono coloro che svolgono un lavoro pesante oppure si dedicano a 30 minuti al giorno di attività moderata per 5 giorni alla settimana o 20 minuti di attività intensa per 3 giorni.

Il 36,8%, poi, è parzialmente attivo, ossia fa qualche attività fisica nel tempo libero ma assolutamente inadeguata, mentre il 30,2% non fa alcuna attività fisica. E i sedentari aumentano a grandi passi: nel 2007 erano il 27,5%, nel 2008 il 29,5%. Percentuali che schizzano con l’età, tra le donne e le persone con il minor grado di istruzione.

I più pigri vivono al sud, in Basilicata soprattutto, mentre al nord il numero di sedentari è inferiore alla media nazionale, mentre i residenti nella Provincia Autonoma di Bolzano sono quelli più attenti alla forma fisica, perché fanno attività fisica più di quanto raccomandino le linee guida sull’argomento.

Germana Carillo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, classe 1977, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing e correzione di bozze. Direttore di Wellme.it per tre anni, scrive per Greenme.it da dieci. È volontaria Nati per Leggere in Campania.