immagine

Cannabis per curare il diabete

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Obesità e diabete. La cannabis potrebbe essere utilizzata per trattare i pazienti obesi che rischiano il diabete e malattie cardiovascolari.

Secondo uno studio della University of Buckingham due composti presenti nelle foglie della cannabis – la Thcv (tetraidrocannabivarina) e il cannabidiolo – possono aumentare la quantità di energia che il corpo brucia aiutando a trattare due tipi di diabete e riducendo il colesterolo nel sangue e il grasso in alcuni organi, in primis nel fegato.

In pratica, le due sostanze hanno un effetto di soppressione sull’appetito e un impatto sul livello di grasso nel corpo e della sua risposta all’insuilina, l’ormone che controlla lo zucchero nel sangue.

I ricercatori ora auspicano che, a partire da questi due elementi, si sviluppino presto dei farmaci per il trattamento di malattie legate all’obesità e al diabete di tipo 2.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, classe 1977, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing e correzione di bozze. Direttore di Wellme.it per tre anni, scrive per Greenme.it da dieci. È volontaria Nati per Leggere in Campania.