Tumori: la curcumina renderebbe più efficaci le chemio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Chi si sottopone a chemioterapia perché affetto da un tumore al collo o alla testa potrebbe trovare un valido aiuto nella curcumina (che deriva dalla pianta della curcuma).

Secondo alcuni ricercatori dell’University of Michigan Comprehensive Cancer Center, infatti, un composto derivato dalla curcuma, denominato FLLL32, riuscirebbe ad aumentare la sensibilità delle cellule tumorali alla chemioterapia.

In pratica, quando le cellule diventano resistenti al cisplatino, uno dei farmaci più usati nel trattamento dei tumori, invece di aumentarne le dosi si potrebbe utilizzare questa sostanza che, grazie alla sua capacità di legarsi ad una proteina presente in circa l’80% dei tumori, sarebbe in grado di aumentare la sensibilità delle cellule ai farmaci.

La ricerca, pubblicata su Archives of Otolaryngology – Head and Neck Surgery, fa eco a uno studio secondo cui la curcumina sarebbe in grado di uccidere le cellule cancerogene e ad un altro secondo cui la curcuma riparerebbe i danni causati da un ictus.

Insomma, attingere dalla medicina Ayurvedica indiana para abbia molti molti vantaggi!

Germana Carillo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, classe 1977, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing e correzione di bozze. Direttore di Wellme.it per tre anni, scrive per Greenme.it da dieci. È volontaria Nati per Leggere in Campania.