Influenza stagionale: come prevenirla con la natura

prevenire influenza stagionale

Questa stagione tinta di giallo e arancione porta con sé un clima umido e rigido e anche i primi malesseri influenzali, oltre ad antipatici sbalzi d'umore.

Febbre, raffreddori, dolori articolari e muscolari sono i sintomi che caratterizzano l'autunno e ci colpiscono costringendoci a restare a letto. Cosa può fare la medicina naturale in questi casi?

I consigli per prevenire e curare la fastidiosa influenza stagionale sono diversi.

L'80% del sistema immunitario risiede nell'intestino, indi per cui è caldamente consigliato potenziarlo riequilibrando la flora batterica intestinale con l'aiuto di fermenti lattici e un'alimentazione ricca di fibre. In questo modo riequilibriamo l'attività intestinale e garantiamo al corpo tutte le vitamine e i sali minerali essenziali per combattere l'influenza.

In caso in cui questi piccoli accorgimenti non dovessero essere sufficienti, possiamo optare per degli integratori naturali. Quali?

La naturopatia si avvale di diversi integratori naturali. I più efficaci li troviamo nelle proprietà del Baobab e nel tè rosso più conosciuto come karkadè.

Il Baobab è un frutto proveniente dall'albero di Baobab originario dell'Africa centrale, lo troviamo in commercio sotto forma di polvere liofilizzata. Il frutto di Baobab è ricco di vitamine, soprattutto della vitamina C, calcio (circa 298 mg per 100 gr), potassio, fosforo, fibre solubili e insolubili utili per riequilibrare il nostro intestino. L'effetto antivirale del Baobab viene potenziato dal tè di karkadè. Questa rossa bevanda è ricca di minerali e vitamine che rigenerano il sangue, inoltre drena l'organismo dalle tossine e gli acidi urici, e grazie la ricchezza di ferro e potassio combatte anemie e allergie.

La posologia è semplice: è sufficiente sciogliere una bustina di polvere liofilizzata in una tazza di tè rosso e dolcificarlo con del miele o sciroppo d'acero, drenano e depurano l'intestino, piuttosto che lo zucchero raffinato che ne annulla le proprietà curative.

Un ultimo rimedio naturale per prevenire e curare sintomi influenzali possiamo optare per l'Echinacea. Si utilizzano sia i fiori che le radici, l'infuso di questa pianta aumenta le capacità difensive dell'organismo, in particolar modo durante i processi infettivi di natura virale e/o batterica.

Quando si è influenzati risulta utile seguire anche un'alimentazione leggera ma ricca di sali minerali e vitamine. Gli alimenti consigliati sono i succhi di carota e barbabietola, avena, arance, kiwi, brodo di pollo, riso bollito, carni bianche, banane, mele cotte, mirtilli e uva.

Isabella Giussani