tonico viso

Il tonico viso, che cosa sapere per utilizzarlo correttamente

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Complementare al latte detergente, il tonico viso completa la detersione della pelle, liberandola da impurità, eccesso di sebo e tracce di make up.

Il tonico viso vanta un uso regolatore, riduce i pori dilatati, e svolge al contempo un’azione decongestionante, rinfrescante e addolcente.

Pulita a fondo con il latte detergente, la pelle deve essere trattata con il tonico. L’uso del prodotto è facile. Non dobbiamo fare altro che inumidire un dischetto di cotone e iniziare a picchiettare tutta la superficie del viso. Il tonico regala alla pelle un’immediata e piacevole sensazione di freschezza, che resterà a lungo sul viso.

Nell’applicare il tonico viso è opportuno prestare la dovuta attenzione all’area del contorno occhi, che dobbiamo escludere dal trattamento con la lozione. Il tonico inoltre deve essere steso con delicatezza, evitando inutili sfregamenti , che possono produrre spiacevoli arrossamenti.

Quando usare il tonico

Deve diventare una corretta abitudine utilizzare il tonico sera e mattina, ma esistono anche soluzioni specifiche per trattare la pelle durante l’arco della giornata.

Una volta tamponato il viso con il tonico, per completare la fase della detersione, non resta che dedicarsi agli altri passaggi della beauty routine stendendo siero e crema, o il trattamento utilizzato abitualmente.

Perché utilizzare il tonico viso

Non tutte conoscono e apprezzano il valore di un prodotto della cosmesi quale il tonico. Questa preziosa lozione svolge una funzione importante, contribuendo a mantenere il corretto grado di umidità della pelle, lasciandola naturalmente idratata e morbida.

Inserito a pieno titolo nella routine quotidiana che dedichiamo alla pelle, il tonico viso migliora l’aspetto dei pori, e ristabilisce il livello di pH della pelle, contribuendo a levigarla e a migliorarne il tono.

L’uso del tonico non deve mancare soprattutto in caso di pelle grassa, cui garantisce risultati davvero importanti.

Il tonico viso, disponibile in varie tipologie

Il tonico viso deve essere scelto in base a contenuto e funzione.

Se parliamo di funzione in commercio sono disponibili soluzioni quali:

  • idratante;
  • astringente;
  • stimolante;
  • lenitivo.

Nel caso in cui invece valutiamo il contenuto della lozione, possiamo disporre di:

  • tonico per il viso a base di alcool;
  • tonico a base di acqua e arricchito con estratti di fiori, erbe e ingredienti vegetali;
  • tonico realizzato con acqua e glicerina.

La scelta del tonico, perfetta quella che considera la tipologia di pelle

Il tonico per il viso deve essere scelto prevalentemente in base al tipo di pelle che si possiede.

  • In caso di pelle secca è preferibile dotarsi di un tonico a base d’ingredienti idratanti e lenitivi;
  • se si ha la pelle grassa meglio puntare su un prodotto in gel, in grado di dare il corretto equilibrio;
  • la pelle sensibile deve essere trattata con un tonico assolutamente privo di alcool;
  • se la pelle ha un’evidente tendenza all’acne è necessario approfittare di un tonico purificante;
  • l’epidermide matura infine ha un assoluto bisogno di essere idratata, quindi è bene propendere per un tonico a base di acido ialuronico, che mantiene un costante grado di umidità.
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Magazine d'informazione online su tematiche legate al benessere, alla bellezza e alla salute. Comunichiamo i metodi del come stare bene e meglio.
Seguici su Facebook