Punti neri: cosa sono e i rimedi naturali che funzionano davvero

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

I punti neri, conosciuti anche come comedoni aperti, sono uno dei tanti incubi degli adolescenti, ma in alcuni casi persistono anche in età adulta. Ma cosa sono esattamente e perché si formano? I punti neri sono costituiti da accumuli di sebo, da batteri e cheratina. Quando queste sostanze si raccolgono all’interno dei follicoli piliferi li occludono.

Per evitare la formazione di questi inestetismi dal colore scuro è importante imparare a pulire e detergere bene il proprio viso, utilizzando prodotti specifici senza dimenticarsi di esfoliare la pelle, magari facendo uno scrub con una certa regolarità. Scopriamo come si possono prevenire e combattere i punti neri con dei rimedi naturali efficaci.

Cinque rimedi naturali contro i punti neri

Maschera all’argilla

Si tratta di una delle soluzioni più note e utilizzate per purificare la pelle e prevenire i punti neri. Prepararla è molto semplice: mescolate due cucchiai di argilla verde (o argilla bianca per le pelli più delicate) con dell’acqua e qualche goccia di succo di limone. Applicate e massaggiate la maschera sulla pelle, insistendo sulle zone interessate e lasciate agire per 10-15 minuti, prima di risciacquare.

Esfoliante al bicarbonato

Usando il bicarbonato di sodio potete preparare una maschera esfoliante che serve ad eliminare cellule morte e sebo in eccesso, che ostruendo i pori possono portare alla comparsa dei punti neri. Per preparare la maschera, mescolate 2 cucchiaini di bicarbonato con 1 cucchiaino d’acqua fino ad ottenere un composto cremoso da massaggiare sul viso. Risciacquate con acqua tiepida.

Menta e aceto di mele

Con questi due ingredienti potete realizzare un tonico, ottimo per eliminare i punti neri e combattere i pori dilatati. Come fare? Prendete un barattolo di vetro o una bottiglietta e unite 3 cucchiai di aceto di mele e 3 cucchiai di menta fresca tritata. Lasciate riposare per una settimana in un luogo fresco e asciutto. Trascorsi questi giorni, filtrate, aggiungete 250 ml d’acqua e conservate in frigorifero per un massimo di 6 giorni. Utilizzate il tonico fatto in casa prima di andare a dormire, applicandolo con un batuffolo di cotone.

Maschera alle fragole

Oltre a lasciare un profumo delizioso sulla pelle, le fragole hanno un potere astringente e purificante. Per chi ha la pelle grassa la maschera alle fragole rappresenta un’ottima soluzione. Prepararla è semplicissimo: schiacciate due o tre fragole e mescolatele con due cucchiaini di miele e con un cucchiaino di succo di limone. Quindi spalmate la maschera sul viso e lasciate agire alcuni minuti prima di risciacquare.

Limone e bicarbonato

Si tratta di un’accoppiata vincente per purificare il viso. Mescolate in mezzo bicchiere d’acqua tiepida un cucchiaino di bicarbonato di sodio e un cucchiaino di succo di limone. Tamponate il viso con la soluzione ottenuta, lasciando agire per qualche minuto e poi risciacquate.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Siciliana nata tra le pendici dell’Etna e il mare, ma trapiantata a Roma da qualche anno. Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo, è appassionata al mondo del benessere e del bio. Estremamente curiosa, ama scrivere, conoscere nuove storie e osservare il mondo, soprattutto attraverso le lenti di una macchina fotografica.