Impianti dentali: tutti i benefici per la bocca (e non solo)

impianti dentali

Sono la principale arma di seduzione, sia per gli uomini che per le donne, un toccasana per la salute di tutto il corpo ed un lasciapassare che ha pochi uguali: un bel sorriso e denti sani e forti, non c’è dubbio, sono la migliore strategia per avere (innanzitutto) fiducia in se stessi e per rapportarsi serenamente agli altri.

Proprio così: il sorriso è il modo migliore per andare incontro a chi ci circonda e presentarsi con successo davanti alle opportunità della vita. E se il sorriso è così importante, bisogna imparare a prendersi cura in maniera adeguata della propria bocca.

Cosa possiamo fare, di contro, se il nostro sorriso non è proprio perfetto? Rassegnarci a non ridere più? Certo che no. Una normale e costante igiene orale, dire addio al fumo e in generale seguire un tipo di alimentazione sana sono i capisaldi su cui basarsi per una bocca in salute, ma se tutto ciò non basta potrebbe capitare di perdere un dente a causa di una carie, oppure di dover affrontare un problema gengivale o, peggio ancora, una malattia parodontale o una lesione.

In questi casi, sarà meglio ricorrere al dentista e capire se un impianto dentale è la soluzione giusta.

Cos’è un impianto dentale

Un impianto altro non è che una radice dentale artificiale, da considerare alternativa alla classica dentiera. Tramite il processo di osteointegrazione, viene inserita in maniera permanente o temporanea nella mascella. Di solito è composto di titanio, che è un materiale biocompatibile con l’osso della mascella e per questo in grado di dare un risultato assolutamente naturale.

Preferibili ai ponti e alle corone tradizionali, gli impianti dentali a differenza delle dentiere non si tolgono e sono molto più confortevoli. Una volta che sono stati installati, è come avere di nuovo il dente perso.

Come ci spiega Dottor Dentista, di impianti dentali esistono principalmente due tipi: il primo tipo è detto impianto endosseo e viene inserito direttamente nella mascella e può fissare uno o più denti. Il secondo tipo è il cosiddetto impianto sottoperiosteo e consiste in una base metallica posta sulla mascella sotto le gengive (i monconi sporgono dalle gengive per sostenere la protesi), ed è utile per quei pazienti che hanno una mascella bassa o poco spessa.

L’operazione, molto comune al giorno d’oggi, si svolge in procedura ambulatoriale e può essere tranquillamente eseguita nello studio del proprio dentista. L’operazione può richiedere un’anestesia locale, oppure un’anestesia generale, a seconda del numero di impianti, della complessità, del livello d’ansia del paziente e della tecnica adoperata.

I vantaggi degli impianti dentali

impianti dentali

Gli impianti dentali sono decisamente più duraturi e più stabili di dentiere, corone o ponti tradizionali, che possono creare fastidi alla masticazione o mentre si parla.
Inoltre hanno un’estetica migliore, non si tolgono, non vanno lavati e non hanno bisogno di adesivi per stare al loro posto. In più, e non è poco, migliorano la salute dentale, anche perché rendono più semplice la pulizia dei denti.
In definitiva:

● Un impianto dentale è permanente e duraturo

È meno costoso a lungo termine (cambiare una dentiera è molto costoso)

Sensazione confortevole e naturale

● Funziona come dei denti naturali e sono anche molto simili

● Richiede minore manutenzione e nessuna modifica dei denti adiacenti

Più del 95% di successo nelle installazioni

I benefici per il resto del corpo

impianti dentista

L’inserimento di un impianto, seppur piccolo, è un vero e proprio intervento chirurgico. Sarà utile quindi, affinché il decorso post operatorio sia il meno fastidioso possibile, seguire alcuni consigli.

Come per tutti gli interventi che interessano il cavo orale, per esempio, smettere di fumare è necessario per non rallentare la cicatrizzazione. Che sia la volta buona che davvero dite addio alle sigarette, con tutti i benefici connessi? Inoltre bisognerà limitare al massimo il consumo di alimenti coriacei e bisognerà fare dei risciacqui.

Successivamente la strada è tutta in discesa. La prima cosa che balzerà agli occhi sarà il restauro completo della bocca e in generale del viso: l’impianto avrà infatti contribuito a colmare quei brutti vuoti lasciati dai denti mancanti e darà una carica di fiducia che avevate dimenticato. Non solo, ma potrete tornare anche a mangiare quelle cose che vi piacevano ma che non riuscivate più a masticare.

Allo stesso modo, il fatto stesso di aver colmato vuoti lasciati dai denti mancanti vi aiuterà ad articolare meglio labbra e lingua e dunque ad esprimervi meglio. Gli impianti dentali, infine, generalmente durano decenni. Ma non bisogna mai dimenticare che va curato con una buona igiene orale e visite regolari dal dentista.

Buon sorriso a tutti!