Le 5 cose da sapere prima di sottoporsi a un intervento di chirurgia estetica

regole-chirurgia2

Quando si ha intenzione di sottoporsi a un intervento di chirurgia estetica, è necessario conoscere almeno cinque cose fondamentali. Visto che ai nostri giorni la ricerca di un corpo e di un viso perfetto è ormai incessante da parte di sempre più donne (ma anche uomini), per risparmiare molti consumatori si sono rivolti a centri benessere, saloni e cliniche estetiche che effettuano interventi e procedure mediche di diverso tipo a prezzi stracciati.

Dal momento che il numero di queste strutture è in costante aumento, sempre di più sono i consumatori indotti a credere che certi trattamenti estetici siano semplici, quasi di routine, poco costosi e privi di rischi. Non è di questo parere la dottoressa Susan Weinkle, presidente eletto della Società Americana di Chirurgia dermatologica (ASDS). Weinkle, infatti, sostiene che i consumatori dovrebbero essere consapevoli del fatto che nella quasi totalità dei casi, prezzi bassi non significano parità di formazione e di trattamento.

A maggior ragione dovrebbero essere prudenti, in quanto proprio questi prezzi eccessivamente scontati potrebbero mettere a repentaglio la loro salute a causa della formazione inadeguata e della mancanza di esperienza degli addetti ai lavori (chirurghi estetici, infermieri e personale specializzato), nonché, talvolta, della scarsa igiene e dell'inadeguatezza di queste strutture, che a volte non dispongono nemmeno dell'attrezzatura necessaria in caso qualcosa vada storto.

La dottoressa Weinkle e la Società Americana di Chirurgia dermatologica che rappresenta cercano di sensibilizzare i consumatori su questi argomenti, inducendoli a prendere consapevolezza del fatto che tutte le procedure cosmetiche ed estetiche in realtà sono anche procedure mediche, e come tali devono essere eseguite da medici qualificati oppure sotto la stretta supervisione di un medico in grado, se necessario, di intervenire. In molti casi, spiega la dottoressa Weinkle, i chirurghi e i dermatologi che sono adeguatamente formati e che hanno una discreta esperienza nell'ambito delle procedure mediche estetiche, sono costretti a intervenire per cercare di porre riparo agli errori di medici inesperti e non qualificati.

Gli effetti indesiderati di interventi non riusciti sono i più vari, e vanno da quelli meno gravi a quelli più seri come ustioni, infezioni , cicatrici e disturbi della pigmentazione che possono verificarsi quando ci si rivolge a centri che non sono specializzati in dermatologia per eseguire trattamenti come la depilazione laser, i peeling chimici che vanno in profondità, la terapia laser contro l'acne e molte altre procedure

Sempre la dottoressa Weinkle pone l'accento sulla necessità che i consumatori prendono delle precauzioni e capiscano che solo chirurghi dermatologici con esperienza, che negli anni hanno acquisito un'approfondita conoscenza dell'organismo umano e della funzione dell'epidermide, dovrebbero eseguire simili interventi di chirurgia estetica. In tema di prevenzione e formazione, dunque, la Società Americana di Chirurgia Dermatologica suggerisce ai consumatori di seguire questi consigli prima di effettuare qualsiasi procedura medica o dermatologica/estetica

Innanzi tutto, prima di effettuare un intervento di questo tipo, è opportuno controllare le credenziali del medico. Se si tratta di un professionista serio e dalla comprovata esperienza, infatti, non si avranno difficoltà nel reperire in rete – oppure tramite il passaparola – ottime recensioni che lo riguardano, o anche testimoniante dirette di ex pazienti soddisfatti; anche in caso contrario, la rete rappresenta un vero e proprio serbatoio di informazioni utili a smascherare un finto specialista.

Un'altra dritta importante è quella di non fare affidamento sul prezzo. Se il costo di una procedura sembra troppo bello per essere vero, infatti, probabilmente lo è. I trattamenti effettuati a prezzo d'affare potrebbero finire per costarci molto di più nel corso degli anni, qualora provocassero danni all'organismo o avessero bisogno di ulteriori interventi correttivi, oppure qualora si rivelassero inefficaci.

Occorre ribadire ancora una volta che le procedure di chirurgia estetica devono essere eseguite da un medico: se il medico è presente solo per supervisionare la procedura e assicurarsi che tutto vada per il meglio, bisogna accertarsi che lui – o lei – sia immediatamente disponibile in loco per rispondere a eventuali domande o per far fronte ai problemi che potrebbero verificarsi durante la procedura in corso.

Le domande da fare al personale medico che vi opererà e che si prenderà cura di voi durante il periodo di degenza (se questo è previsto) non sono mai abbastanza: più si chiede, meglio è.

Tra le domande da fare, le seguenti sono le più importanti:

- Che eseguirà la procedura?
- È questo il trattamento giusto per me?
- Che cosa succede se qualcosa va storto?
- Quali procedure sono in atto nella struttura per far fronte a una situazione di emergenza?
- Che tipo di formazione possiede il personale?
- Questo laser – dispositivo o tecnica – è quello appropriato per il mio tipo di pelle?
- Come mai molte procedure si eseguono nell'arco di un mese?
- Posso visionare le fotografie del prima e del dopo l'intervento?

Altra regola importante è assicurarsi che il personale medico conosca la vostra storia clinica. Prima di effettuare qualsiasi procedura di chirurgia estetica, infatti, il medico deve essere informato di tutto ciò che inerisce il vostro profilo clinico, comprese eventuali allergie ai farmaci e interventi chirurgici precedenti.

In ultimo, non bisogna mai avere paura di andar via. Al contrario, occorre fidarsi del proprio istinto; se non ci si sente a proprio agio in un ambiente, molto probabilmente vuol dire che qualcosa non va. Per maggiori informazioni e per scaricare un questionario pre-chirurgia estetica, potete visitare il sito ASDS.net.

Fonte: The Health Journals

Pin It