7 sintomi della pelle che non si dovrebbero mai trascurare

sintomi pelle da non trascurare

La pelle, così come tutto il nostro organismo, è soggetta a cambiamenti che si fanno più frequenti con l'avanzare dell'età. Sebbene la comparsa di lentiggini o macchie nella superficie cutanea non vada vissuta con allarme, specie una volta superati i 50 anni, è sempre consigliabile monitorare con attenzione la nostra pelle, soprattutto quando compaiono dei sintomi particolari che non devono essere sottovalutati.

Al pari di ogni disturbo, anche i problemi cutanei devono essere affrontati senza superficialità, rivolgendosi al parere di un medico quando necessario e non ignorando il problema, sperando che scompaia da se con il passare del tempo.

Alcuni sintomi dipendono dal contesto ambientale in cui si vive: ad esempio, chi abita nelle zone più calde ed assolate, subirà maggiore esposizione solare, mentre chi risiede nelle latitudini più fredde avrà a che fare con problemi quali secchezza e disidratazione. Tuttavia, esistono dei sintomi che possono emergere ovunque e che dovranno essere oggetto di attenzione.

Vediamone 7 in particolare.

1. Ingrossamento di nei

ingrossamento nei

Se si è notato un abnorme allargamento della superficie dei nei nel corpo, è sempre consigliabile rivolgersi ad un esperto, per essere certi che non si tratti di un melanoma. Allo stesso modo, anche la comparsa improvvisa di grossi nei dovrebbe essere monitorata: ignorare questi segnali è una scelta piuttosto rischiosa.

2. Piccoli rigonfiamenti

piccoli rigonfiamenti

Anche chi rileva dei rigonfiamenti sulla pelle, simili a dei noduli o delle escrescenze, soprattutto quando non tendono a scomparire, dovrebbe consultare un medico: si potrebbe trattare di innocui foruncoli interni, ma anche di carcinomi basocellulari che si formano nelle parti del corpo più esposte al sole. Non ci si deve comunque allarmare, in quanto difficilmente si traducono in problemi rilevanti.

3. Bolle all'interno della bocca o nelle parti intime

bolle interno bocca parti intime

Capita a tutti di bruciarsi toccando oggetti roventi come il forno o avvicinandosi al fuoco. Il risultato è lo sviluppo di una vescica che tuttavia sparisce dopo qualche giorno e che può essere trattata con delle apposite creme. Maggiore attenzione dovrà invece essere dedicata alla presenza di ulcere orali o genitali, sintomi di herpes che non dovranno essere sottovalutati.

4. Arrossamenti duraturi

arrossamenti

La presenza di arrossamenti sulla superficie cutanea possono essere l'effetto di un'esposizione eccessivamente prolungata al sole, ma anche il sintomo di una dermatite cronica chiamata rosacea. Questa condizione si manifesta esclusivamente nel volto, con eritemi e sintomi simili all'acne adolescenziale. Se le infiammazioni si verificano nel resto del corpo, possono essere causate dal contatto con i vestiti, ma possono essere attribuite anche ad un'infezione da un fungo o ad un morso di un insetto. Se continuano a perdurare, è consigliabile rivolgersi ad un dermatologo.

5. Escrescenze e macchie con croste

escrescenze macchie croste

La presenza estesa di macchie sulla pelle con croste, soprattutto all'altezza di ginocchia, sotto i capelli e i gomiti, potrebbe essere sintomo di psoriasi. Non si tratta di una vera e propria patologia, bensì di una reazione cutanea, causata da una produzione eccessiva di cellule da parte del nostro organismo. Tuttavia, un controllo medico per gestirne gli effetti è sempre consigliato.

6. Irritazioni causate dal contatto con alcune sostanze

irritazioni contatto sostanze

Chi è quotidianamente a contatto con metalli o con sostanze irritanti (come alcuni prodotti di pulizia) è esposto a particolari rischi di abrasioni o alterazioni cutanee. Arrossamenti ed infiammazioni possono essere inoltre causate dal contatto della pelle con profumi e saponi: se tali sintomi sono sempre più frequenti e perdurano nel tempo, potrebbero rivelare la presenza di allergie, che dovranno essere monitorate con attenzione.

7. Eruzioni cutanee pruriginose

eruzioni cutanee pruriginose

Incorrere in episodi di orticaria, con manifestazioni cutanee che creano un fastidioso prurito non è un fatto raro, visto che questo tipo di irritazione ha una diffusa incidenza sulla popolazione. Se il problema persiste, e soprattutto per alleviarne gli effetti, la consulenza di un dermatologo è sempre raccomandabile.

Fonte: bustle.com

Pin It