shampoo solido

@captannyj/Shutterstock

Lo shampoo solido è migliore di quello liquido?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Abbiamo sentito parlare di shampoo solido ma non lo abbiamo mai veramente provato. Perché siamo fermi alle nostre abitudini, alle nostre pigrizie o perché poi alla fine non ci fidiamo fino in fondo. Vediamo i principali aspetti.

Fonte: https://www.greenme.it/consumare/cosmesi/shampoo-solido-migliori-marche/

Cos’è lo shampoo solido

Molto semplicemente lo shampoo solido è un prodotto formulato come lo shampoo liquido, ma dal quale è stata esclusa l’acqua.

Cosa contiene?

Lo shampoo solido contiene tensioattivi dalle proprietà detergenti, ingredienti attivi per la bellezza e la salute dei capelli, fragranze e in alcuni prodotti dei coloranti (naturali).

Se te lo stai chiedendo, sì, fa schiuma come uno shampoo liquido e ha lo stesso potere detergente di uno shampoo in cui è presente acqua.

Come si usa?

Si utilizza sfregandolo direttamente sulla cute oppure creando una schiuma tra le mani da massaggiare poi sui capelli.

Anche se il suo aspetto ricorda quello di una saponetta, lo shampoo solido non lo è: il sapone è ottenuto dalla reazione tra grassi e soda caustica, nel processo di saponificazione. Il sapone ha un pH basico, che se utilizzato per la detersione dei capelli, tende a rinsecchire i capelli secchi, rendendoli crespi e difficilmente pettinabili.

Non avviene invece con l’uso del solido, perché ha un pH simile a quello della pelle, quindi non rovina i capelli e non li fa apparire più crespi.

Pro e contro dello shampoo solido

I pro dello shampoo solido sono sicuramente più dei contro:

  • è utilissimo nei viaggi. Grazie al formato solido, infatti, questo tipo di shampoo risulta molto comodo da utilizzare e pratico da trasportare, occupa poco spazio e non costituisce un problema per l’imbarco sugli aerei

Leggi anche: Novità per le viaggiatrici!

  • è più economico rispetto a quello liquido; anche se il prezzo d’acquisto di un solido è superiore in media a quello di uno shampoo liquido, un panetto da 100 gr. di quello solido consente dai 30 ai 50 lavaggi, durando complessivamente di più
  • il solido non necessita dell’aggiunta di conservanti perché non c’è acqua (quindi nessun batterio o muffa); questo si traduce in una minore esposizione a ingredienti che, anche se presenti nei cosmetici sempre più in piccole quantità, possono essere comunque dannosi per la salute e per l’ambiente
  • vengono eliminati i flaconi in plastica, ciò rende questo prodotto amico dell’ambiente
  • gli shampoo solidi realizzati con ingredienti naturali sono anche biodegradabili, hanno un minore impatto per l’ambiente e possono essere usati anche durante i campeggi e le escursioni.

I contro sono invece legati soprattutto al metodo di utilizzo e alla difficoltà di usare un prodotto in un formato diverso da quello cui siamo abituati.

Inoltre, chi non lo ha mai provato o ha capelli particolarmente crespi o problematiche del cuoio capelluto, potrebbe faticare un po’ per trovare il prodotto giusto.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laurea in Economia e commercio, da sempre appassionato di scrittura online e di mondo femminile in particolare: moda, capelli, bellezza.
Seguici su Facebook