Caldo: 10 regole per proteggere la salute dei nostri animali

caldo estivo regole proteggere salute animali

Il caldo di questi giorni sta mettendo in ginocchio l’Italia intera e gli altissimi livelli di umidità rendono difficile anche il più semplice dei gesti. Ma le temperature eccessive posso essere un problema, a volte fatale, anche per i nostri animali domestici.

Il Ministero della Salute suggerisce un utile vademecum con 10 semplici regole per aiutarci ad affrontare al meglio questa torrida estate.
La cura e la tutela del benessere e della salute dei nostri amici animali è in estate ancora più importante"
sottolinea il sottosegretario Francesca Martini. L'esposizione al caldo eccessivo può provocare infatti l'insorgere di patologie che possono porre in serio pericolo la vita e il benessere dei nostri animali. Bastano però dei semplici ma importanti accorgimenti per passare insieme un'estate serena e in salute".

1. Non lasciate mai il cane in auto

Con il caldo eccessivo, la temperatura interna della vostra autovettura può aumentare notevolmente in pochissimi minuti, anche se avete lasciato i finestrini aperti, trasformandola in un vero e proprio forno. Il vostro cane può incorrere in seri problemi e morire nel giro di pochi minuti. Non lasciatelo nemmeno legato sotto al sole, ma assicuratevi che abbiano a disposizione delle zone d’ombra e dell’acqua fresca. Nelle ore più calde evitate inutili passeggiate.

2. Attenti ai colpi di calore

Se pensate che il vostro cane abbia un colpo di calore, rinfrescatelo su tutto il corpo con dell’acqua, in particolar modo la zona del collo, delle ascelle e dei cuscinetti plantari. Successivamente trasportatelo in un luogo riparato dal sole e ben ventilato. Contattate immediatamente il veterinario.

3. Pulite le ciotole

Nella stagione calda le ciotole dei nostri beniamini devono essere sempre pulite. Non lasciamo residui di cibo che con le alte temperature si decompongono rapidamente sviluppando batteri che possono causare ai nostri animali infezioni anche gravi.

4. Ispezione post passeggiata

Al ritorno dalla passeggiata quotidiana, ispezioniamo accuratamente il mantello del nostro cane. Controlliamo attentamente le orecchie, le pieghe della pelle, gli spazi interdigitali alla ricerca dei fora sacchi; se ignorati posso causare fastidiosi problemi ai nostri animali.

5. Controllate cosa mangia

Fate attenzione a quello che Fido raccoglie per strada durante le passeggiate in campagna. Oltre ai resti di cibo avariati, potrebbe ingerire sostanze tossiche, quali pesticidi, presenti nel terreno.

6. Attenti ai parassiti

Con l’avvento dell’estate arrivano anche i parassiti; zanzare, pulci e zecche attendono ben nascoste il passaggio dei nostri amici animali. Effettuate dei trattamenti preventivi contro questi ospiti indesiderati secondo i consigli del vostro veterinario di fiducia.

7. Occhio agli sbalzi di temperatura

Prestate molta attenzione ai condizionatori; non tenete gli animali in ambienti eccessivamente climatizzati ed evitate di sottoporli a bruschi sbalzi di temperatura.

8. Non viaggiate nelle ore più calde

Se dovete affrontare un viaggio con i vostri animali evitate innanzitutto le ore più calde della giornata. Portate sempre con voi la ciotola per l’acqua e un asciugamano da usare per rinfrescare Fido in caso di emergenza. La temperatura dell’abitacolo non dovrà essere ne troppo calda, ne troppo fredda e la vostra guida dovrà essere il più armoniosa possibile. Effettuate delle soste frequenti per fargli sgranchire le zampe e farlo bere.

9. Attenti al mal d’auto

I cuccioli e gli animali più giovani sono maggiormente colpiti dal mal d’auto. I sintomi sono inequivocabili: agitazione, respirazione affannosa, eruttazione e vomito.

Il vostro veterinario di fiducia potrà consigliarvi dei prodotti da somministrare prima della partenza.

10. Un check-up prima di partire

Prima di raggiungere la località delle vostre meritate vacanze effettuate un check-up completo per verificare lo stato di salute del vostro peloso compagno di viaggio. Se la destinazione è all'esterno, ricordatevi di farvi rilasciare il passaporto di Fido e Micio dai servizi veterinari della azienda sanitaria locale.

Non mi resta che augurarvi una felice e serena vacanza. Insieme.

Lorenzo De Ritis