immagine

Tumore al seno: le protesi possono ostacolare la diagnosi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Con una protesi al seno si potrebbero avere difficoltà nel diagnosticare un eventuale tumore, perché potrebbero impedirne o ritardare la visualizzazione. Con gravi conseguenze.

È la conclusione cui giungono alcuni ricercatori canadesi in una indagine pubblicata su The Sun.

Gli studiosi hanno analizzato i dati di 40mila donne con protesi, 409 delle quali con il cancro. “Le protesi sono radiopache. Esse possono ostacolare – spiegano – la visualizzazione del tessuto durante una mammografia“. In pratica, le donne con protesi al seno hanno un rischio di 3 volte maggiore di ricevere una diagnosi di tumore già in stadio avanzato, per cui le probabilità di morire per il cancro sarebbero del 30%.

Gli esperti chiedono ora ulteriori ricerche. Intanto perché non seguite i nostri consigli per avere un SENO PERFETTO CON METODI NATURALI?

LEGGI ANCHE: PREVENZIONE TUMORE SENO TUTTI GLI ESAMI DA FARE

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, classe 1977, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing e correzione di bozze. Direttore di Wellme.it per tre anni, scrive per Greenme.it da dieci. È volontaria Nati per Leggere in Campania.