Scoprire la Sla con le analisi del sangue

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Diagnosticare la Sclerosi laterale amiotrofica (Sla) con un prelievo del sangue.

L’Istituto Telethon Dulbecco ha identificato delle proteine i cui livelli si alterano in presenza di Sla.

La Sla, solo nel 10% ereditaria, è una malattia neurodegenerativa che colpisce i motoneuroni, le cellule nervose che comandano ai muscoli di muoversi. Si comincia con una progressiva perdita delle funzioni motorie e si arriva alla paralisi dei muscoli respiratori.

Mettendo a confronto le cellule del sangue di persone sane, malati di Sla e di altre persone affette da malattie neurodegenerative dagli stessi sintomi, i ricercatori hanno notato che i livelli di alcune proteine si alterano nel caso di Sla. In più, facendo gli stessi esperimenti sul mondo animale, si è notato che queste stesse proteine si alterano già prima dell’esordio dei sintomi.

Un lavoro che consentirà probabilmente di diagnosticare precocemente la malattia e capirne il grado di gravità. Ma in quel caso quali saranno le soluzioni, se della Sla attualmente non c’è una cura?

Il lavoro è stato possibile grazie alla collaborazione dei neurologi Massimo Corbo, del Centro clinico Nemo di Milano, e di Gabriele Mora, della Fondazione Salvatore Maugeri di Milano.

Germana Carillo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, classe 1977, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing e correzione di bozze. Direttore di Wellme.it per tre anni, scrive per Greenme.it da dieci. È volontaria Nati per Leggere in Campania.