Giornata Nazionale della Salute della Donna: le iniziative del Ministero durante l’emergenza Covid-19

Oggi è la Giornata nazionale della salute della donna. L’importante appuntamento, istituito dal 2015 dal Ministero della Salute insieme alla Fondazione Atena Onlus, ricorre ogni anno il 22 aprile e si pone l’obiettivo di sensibilizzare le donne italiane sui temi legati alla loro salute.

Quest’anno, però, a causa dell’emergenza Covid-19, la maggior parte delle attività di prevenzione organizzate dalle principali istituzioni, associazioni e società scientifiche saranno rinviate a settembre. Considerata la situazione delicata del momento che stiamo vivendo, il Ministero della Salute ha deciso di attuare una serie di iniziative per mostrare la propria vicinanza alle donne anche durante questa fase.

Nuovo numero verde per offrire consulenza e ascolto

A partire dal 22 aprile, infatti, è attivo il Numero Verde gratuito 800189441. Si tratta di un servizio di consulenza e ascolto reso possibile grazie ad AIDM (Associazione Italiana Donne Medico) e FISM (Federazione delle Società Medico-Scientifiche Italiane). A rispondere sarà un team di cento dottoresse disponibili ad ascoltare i quesiti di tutte le donne italiane in merito alla propria salute.

In questo periodo di emergenza sanitaria sono molte le donne che avvertono l’urgenza di avere dei chiarimenti e che vorrebbero fissare una visita, ma si trovano costrette a rimandare per via dell’affollamento degli ospedali e delle strutture sanitarie coinvolte in prima linea nella lotta al coronavirus.

Infografiche e approfondimenti

Sul portale del Ministero della Salute verranno pubblicati periodicamente contenuti utili: infografiche sulla salute femminile, approfondimenti di vario tipo e testimonianza di donne che lottano contro il Covid-19. Proprio a queste ultime, la sottosegretaria alla Salute Sandra Zampa ha voluto esprimere la propria gratitudine e infondere coraggio:

“Il mio ringraziamento speciale va a tutte le donne che si fanno carico della salute delle proprie famiglie, quelle donne che portano sulle proprie spalle la gestione della salute del nostro Paese. E il mio ringraziamento speciale oggi va a quelle donne che, in prima linea, affrontano con determinazione e dedizione l’emergenza sanitaria da Covid-19. Questi giorni non ci devono far dimenticare che la sanità è gestita per oltre il 70% dalle donne in maniera capillare. Accanto ai Direttori generali degli ospedali ci sono infatti tante professionalità femminili che si occupano a 360 gradi della salute dei degenti: dai medici alle infermiere, alle ostetriche, alle altre operatrici sanitarie. Il loro lavoro è fondamentale per arginare l’emergenza da Covid-19 che il nostro Paese in particolare si trova ad affrontare”.

Corso Fad sulla violenza di genere rivolto ad operatori

Il Ministero della Salute consolida il suo impegno contro la violenza sule donne, che molto spesso avviene tra le mura domestiche. Per questo ha finanziato un progetto di formazione per circa 20.000 operatori sociosanitari dei Pronto Soccorso che si occupano di interventi di prevenzione, diagnosi, cura e assistenza nei confronti delle donne vittime di violenza. Lo scorso 29 gennaio ha avviato il Corso FAD (Formazione a Distanza), che sarà attivo fino al 29 luglio 2020 sulla piattaforma www.eduiss.it.

Telefono verde Aids e Infezioni Sessualmente Trasmesse

Anche quest’anno, il 22 aprile il Ministero della Salute non intende trascurare la questione della salute sessuale della donna e della prevenzione delle Infezioni Sessualmente Trasmesse (IST). Perciò, ha pensato di rafforzare il servizio di consulenza sull’Aids, HIV e IST gestito dal personale esperto dell’Istituto Superiore di Sanità, che sarà disponibile dalle 10.00 alle 18.00 chiamando al numero verde 800861061.

Siciliana nata tra le pendici dell’Etna e il mare, ma trapiantata a Roma da qualche anno. Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo, è appassionata al mondo del benessere e del bio. Estremamente curiosa, ama scrivere, conoscere nuove storie e osservare il mondo, soprattutto attraverso le lenti di una macchina fotografica.