Allergia alimentare e dermatite atopica nei bambini: un binomio pericoloso

dermatite atopica

Secondo uno studio condotto in Giappone il binomio dermatite atopica-allergia alimentare, nella prima infanzia aumenta sensibilmente le probabilità di andare incontro a problemi respiratori ed allergie durante la crescita.

I risultati della ricerca pubblicati sulla rivista Allergology International, diretta dalla Japanese society of allergology, hanno dimostrato che la compresenza di queste due patologie in età infantile, comporta un'alta probabilità di sviluppare precocemente asma e rinite allergica.

L'equipe Giapponese è giunta a questa scoperta dopo aver sottoposto ad un questionario ben 3.300 studenti, i ragazzi sono stati interrogati sui loro problemi di salute, in particolar modo sulle allergie alimentari e sulla dermatite atopica. Dalle risposte degli studenti è emerso che quelli che durante l'infanzia hanno avuto problemi alimentari associati alla dermatite atopica, dopo qualche anno hanno avuto problemi a livello respiratorio, la maggior parte in età adolescenziale. Il dato positivo che giunge dalla ricerca è che con il passare degli anni asma, allergie e rinite allergica riescono a migliorare sensibilmente.

Perché la compresenza di queste due patologie comporta l'insorgere di una terza?

La compresenza o "comorbidità" di dermatite atopica e allergia alimentare potrebbe causare l'insorgere di rinite e asma, in quanto queste due patologie generano una forte infiammazione spianando la strada ai problemi respiratori, che trovano terreno fertile su cui attecchire.

Secondo il Professor Giampiero Girolomoni, direttore della Clinica dermatologia dell'Università di Verona, a favorire l'insorgere delle allergie è la pelle stessa, poiché quest'ultima si presenta come una sorta di "colabrodo" che lascia penetrare nel nostro organismo possibili nemici. Questo perché i soggetti affetti da dermatite atopica hanno una pelle fortemente irritabile e facilmente penetrabile da sostanze esterne allergizzanti o infettive. Il dato positivo è che curando la dermatite in modo corretto, sin dall'inizio, spesso si riesce a modificare il decorso della malattia e ad evitare le possibili conseguenze.

Un consiglio rivolto a tutti i genitori: curate i vostri bambini in modo adeguato, anche se richiede qualche sforzo, ne varrà la pena. Dunque occhi bene aperti e attenzione ai fastidi che avvertono i vostri bambini, le allergie vanno battute sul tempo!

Italia Imbimbo

Leggi anche:

- DERMATITE ATOPICA: PROVATE I PROBIOTICI

- DERMATITE ATOPICA: COME AIUTARE I PICCOLI MALATI ATTRAVERSO IL GIOCO

 

Pin It