Bimbi malati di cuore: una maglietta a sensori può aiutarli

cuore2

Buone notizie per tutti i bambini malati di cuore che grazie ad una nuova maglietta dotata di sensori potranno evitare il ricovero ospedaliero tutte le volte in cui è necessario valutare le loro condizioni cliniche.

La speciale maglietta, ancora in fase di sperimentazione all'Ospedale infantile Regina Margherita di Torino e prodotta dall'azienda italiana Mtm Tech, è infatti in grado di controllare a distanza lo stato di salute dei piccoli pazienti.

Ma vediamo come funziona. La maglietta (proprio come quelle tradizionali) è lavabile e riutilizzabile, la sua particolarità però è quella di essere dotata di alcuni sensori in grado di trasmettere tramite bluetooth la posizione del paziente e il suo tracciato elettrocardiografico a uno smartphone in dotazione al bambino, a sua volta collegato alla strumentazione del cardiologo che lo ha in cura. Dunque un collegamento diretto tra il paziente e il suo medico curante anche se a distanza di molti km.

Tra le altre cose la maglietta, che viene preparata su misura per ogni bambino dato che deve aderire al suo corpo proprio come una canottiera, è in grado di dare altre informazioni sulla salute del piccolo, ad esempio la frequenza respiratoria e la saturazione dell'ossigeno, dati che possono essere molto importanti per il medico.

Happy Heart, questo il nome del progetto pilota coordinato dalla dottoressa Gabriella Agnoletti, sarà presentato domani a Roma nel corso del Forum sulla Pubblica Amministrazione. La sperimentazione vera e propria, invece, riguarderà 150 bambini con aritmia e altri disturbi cardiovascolari.

Leggi anche:

- Un piccolo cuore artificiale per i bambini in attesa di trapianto

- Camminare da bambini previene da malattie cardiovascolari e aiuta il metabolismo