Asma: i bambini peggiorano se la vitamina D è bassa

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un nuovo passo in avanti nel trattamento dell’asma. I ricercatori del Royal Brompton Hospital di Londra hanno individuato una stretta relazione tra sindrome asmatica e carenza di vitamina D arrivando ad un risultato davvero insolito.

Lo studio – pubblicato sul Journal of Respiratory and Critical Care Medicine – rivela come i bambini affetti da forme gravi di asma, e per di più resistenti alle cure farmacologiche, (5-10% dei bambini malati), possono vedere peggiorare i loro sintomi se hanno dei bassi livelli di vitamina D nel sangue.

Una carenza vitaminica che, come spiega l’autore della ricerca Atul Gupta, potrebbe causare un cattivo funzionamento dei polmoni e provocare cambiamenti strutturali nei muscoli delle vie aeree, aggravando in maniera considerevole il loro stato di salute.

Questi bambini, infatti, sono più soggetti a forti attacchi di asma e vanno incontro ad una serie di patologie ad essi legate. Per questo hanno bisogno di cure sanitarie diverse e più importanti, rispetto a bambini malati ricettivi alle terapie standard. 

Fabrizio Giona

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, classe 1977, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing e correzione di bozze. Direttore di Wellme.it per tre anni, scrive per Greenme.it da dieci. È volontaria Nati per Leggere in Campania.