High intensity training: in forma in un quarto d'ora!

high intensity training

Arriva direttamente dagli Usa l'ultima novità in fatto di forma fisica, si chiama high intensity training e consiste in tre allenamenti settimanali della durata di 18 minuti ciascuno.

Si sa al giorno d'oggi il tempo a disposizione è sempre di meno e proprio per questo motivo molti di noi rinunciano ad andare in palestra, perché non riescono proprio a trovare un'oretta per prendersi cura della propria forma fisica e quando ce l'hanno sono troppo stanchi per pensare di iniziare a farlo.

Se anche voi vi trovate nella stessa situazione non vi scoraggiate, ma iniziate a pensare ad un high intensity training: un allenamento ad alta intensità, non importa quale sport volete praticare, basta solo un po' d'impegno e un allenamento della durata di un quarto d'ora circa ripetuto tre volte a settimana. Infatti ciò che conta in questa nuova pratica sportiva è dare il massimo di se stessi e adoperare i propri muscoli ad un ritmo che sia il più intenso possibile.

Dunque ben vengano jogging, palestra, piscina, bicicletta e chi più ne ha più ne metta, allenate il vostro corpo come più vi piace, l'importante è riuscire a bruciare i grassi e aumentare la resistenza aerobica e muscolare del vostro corpo.

Ciò che distingue l'high intensity training dagli altri allenamenti ad alta intensità è il fatto che questo tipo di allenamento non prevede fasi di recupero né fasi di riposo, il che rende molto scettici gli esperti del settore, in quanto convenzionalmente ogni tipo di allenamento prevede adeguati tempi di recupero tra una sessione e l'altra affinché la seduta d'allenamento non si trasformi in un vero e proprio massacro fisico.

L'high intensity training come ogni moda che si rispetti è nata in America ed è stata consacrata in Gran Bretagna, insomma da New York a Londra il passo è stato breve e quello che era un allenamento di nicchia si è trasformato in un must per molti vip. Un fedelissimo di questo nuovo trend è il primo ministro Britannico David Cameron, che tre mattine a settimana corre senza sosta per ben 18 minuti seguito da Matt Roberts, il personal trainer delle star. Un altro seguace di questo nuovo tipo di allenamento è l'87enne Hank Greenberg, ex-amministratore delegato del gigante delle assicurazioni Aig, il quale nonostante l'età si può paragonare ad un giovane ed aitante Big Gym con favolosi avambracci e pettorali ottenuti grazie a un estenuante quarto d'ora a settimana di culturismo.

In America esistono palestre riservate esclusivamente agli appassionati di high intensity, come ad esempio la catena Serious Strength di New York, che sta per aprire una filiale anche a Londra. Il fondatore della catena, Fred Han, in una recente intervista ha rivelato che sin da subito il suo intento era quello di creare un luogo dove potersi allenare seriamente senza perdere troppo tempo, cosa che non hanno a disposizione i manager e i dirigenti super impegnati, i quali sono diventati i principali clienti di questa catena di palestre.

Le palestre di cui si parla sono molto diverse da quelle comuni, infatti come afferma Han: "non c'è musica, non ci sono specchi e non c'è il bar con il succo di carota naturale", ci sono solo macchine infernali, potenti Nautilus che permettono di scolpire il proprio corpo in pochi minuti a settimana, che rendono queste palestre dei veri e propri templi della forma fisica.

Italia Imbimbo