E il tè verde fa miracoli

te verde

Tre studi dimostrano tre diverse proprietà benefiche del tè verde. Leggete un po' qui e ditemi se domani non riempirete la vostra dispensa di miracolose foglioline da tisana.

Azione antiossidante

Alcuni ricercatori di Hong Kong hanno pubblicato uno studio sul Journal of Agricultural and Food Chemistry in cui evidenziano come alcune sostanze del tè verde siano capaci di stimolare la formazione del tessuto osseo e di rallentarne la degenerazione. Berlo regolarmente, quindi, significherebbe prevenire l'osteoporosi.

Gli studiosi dagli occhi a mandorla avrebbero individuato la componente che agisce, rafforzandoli, sui femori e sulle tibie, promuovendo nel contempo la crescita dei tessuti del 79%. Una delle principali componenti del tè verde, l'epigallocatechina, agevola l'attività di enzimi fondamentali nella crescita delle ossa, mentre fa da scudo agli osteoclasti, cellule che danneggiano le ossa.

Azione anti cancro

Questa volta andiamo a Tokyo. Qui, gli studiosi del National Cancer Center hanno dimostrato che nelle donne giapponesi che bevono 5 o più tazze di tè verde al giorno c'è il 20% in meno del rischio di sviluppare un cancro allo stomaco.

Lo studio, pubblicato sulla rivista Gut, ha visto coinvolti ben 219000 fra uomini e donne di età media di 40 anni, seguiti dai 7 agli 11 anni.

In totale, circa 4 partecipanti su 5 hanno detto di bere ogni giorno tè verde e circa un terzo ne consumava cinque o più tazze quotidianamente. Nella fase successiva, circa 2500 dei 100000 uomini che hanno partecipato ai sei studi e un migliaio delle oltre 118000 donne si sono ammalati di tumore allo stomaco.

E mentre negli uomini i ricercatori non hanno trovato alcun nesso tra assunzione di tè verde e rischio di ammalarsi, nelle donne hanno rilevato una riduzione del 20%, appunto, delle probabilità di sviluppare un cancro allo stomaco tra i soggetti che bevevano 5 o più tazze al giorno rispetto a chi ne beveva una o meno.
Ora la domanda è: perché il consumo regolare di tè verde abbassa nelle donne, ma non negli uomini, la probabilità di sviluppare il tumore allo stomaco? Attendiamo nuovi risvolti.

Contro la polmonite

In ultimo, ci spostiamo a Sendai, sempre in Giappone, per apprendere che bere con regolarità il tè verde abbassa anche il rischio di morire di polmonite. Ne sono convinti i ricercatori della Tohoku University Graduate School of Medicine, che hanno pubblicato sulla rivista American Journal of Clinical Nutrition.

Anche in questo caso il genere femminile è privilegiato. Gli studiosi, infatti, hanno scoperto che le donne, e non gli uomini, che bevono 5 o più tazze di tè verde al giorno hanno il 47% di probabilità in meno di morire di polmonite. Anche le donne che bevono una sola tazza di tè verde al dì riducono lo stesso rischio del 41%.

Questa ricerca, secondo i giapponesi, avvalora la tesi secondo cui alcune delle sostanze contenute nel tè verde sono in grado di inibire la crescita dei virus e dei microorganismi responsabili della polmonite.

Germana Carillo

 

Pin It