6 dritte per sopracciglia perfette fai-da-te

sopracciglia perfette

Chiunque abbia provato a crearsi un manga o un avatar online tentando di riprodurre il proprio viso, avrà sperimentato con sorpresa l’importanza delle sopracciglia nella definizione dell’effetto finale.

Oppure basta semplicemente prendere una matita marrone e provare a disegnare un po’ lì, sotto la nostra fronte, per rendersene conto: le sopracciglia sono una parte importantissima del look!Alte o basse, curve o spigolose, folte o rade: sono tante le variabili che entrano in gioco. Partendo dal presupposto che si può essere belle anche senza trucco e che Madre Natura ha già dato il massimo, senza bisogno di grandi varianti, c’è però da dire che un sopracciglio troppo folto, troppo lungo, troppo corto o poco definito non è il massimo per noi donne (e nemmeno per gli uomini, che però, in questo campo, stanno decisamente esagerando, non credete?).

Lungi dal sostenere il ritorno ai sopracciglioni di Madonna degli anni Ottanta o alle due indelebili linee di matita di Moira Orfei, noi di wellMe vi proponiamo delle piccole, semplici tecniche per avere delle sopracciglia sobrie, equilibrate ma che soprattutto seguano il vostro disegno naturale, valorizzandolo.

Innanzitutto, armatevi di due cose fondamentali: una pinzetta e una matita.

  1. Ora mettete la matita in verticale ai lati del naso (proprio dove termina la narice): il punto d’incontro tra matita e sopracciglia sarà il punto di partenza della vostra linea! Perciò eliminate tutto il resto, specie se sopra il naso c’è qualche pelo in più (non vergognatevi, succede anche nelle migliori famiglie!). Se il vostro viso è armonico, la stessa linea verticale della matita dovrebbe incontrare anche l’angolo interno degli occhi. Se invece le vostre sopracciglia iniziano ancora più all’esterno della matita, con un po' di pazienza dovreste cercare di farle ricrescere fino a quando non arriveranno al punto “x” (vi consigliamo l’olio di ricino)

  2. A questo punto guardate dritto di fronte a voi e spostate la matita, tenendola sempre in verticale, all’estremo lato della vostra pupilla. Quello è il punto in cui, pochi centimetri più su, il vostro sopracciglio dovrebbe raggiungere il massimo dell’altezza, per poi inarcarsi e tornare giù

  3. Infine, tornate con la matita ai lati del naso e posizionatela in diagonale, andando a cercare il sopracciglio (e se tutto va bene incontrerete sulla stessa linea anche la fine del vostro occhio): quello è il punto in cui le sopracciglia dovrebbero finire, perciò togliete tutto il di più, a meno che non stiate sforando solo di un paio di millimetri

  4. Per quanto riguarda il “corpo” del sopracciglio, ricordatevi di seguire la sua forma naturale, senza togliere i peli sopra l’arcata, ma solo sotto, e non rimpicciolitelo: rispettate la sua grandezza naturale. Per quanto riguarda l’arco, sappiate che uno più spigoloso vi darà un effetto più “duro”, e uno più curvo e morbido vi farà sembrare più dolci. A voi la scelta!

  5. Se avete delle “radure”, dei tagli, delle cicatrici, o se semplicemente avete peli un po’ sottili, date un tocco omogeneo di colore alle sopracciglia con un ombretto del vostro colore (esistono ombretti e matite specifici per sopracciglia, ma vanno bene anche quelli per occhi) aiutandovi con un pennellino sottile

  6. Per finire, pettinate le vostre sopracciglia con l’apposito pettinino, e poi tagliate le punte con un paio di forbicette, solo e soltanto se siete un po’ mogli di Tarzan, e i vostri peli si arricciano facilmente. Per tenerle sempre ordinate, anche quando uscite e c’è vento o se fate shopping e vi dovete togliere e rimettere degli abiti più volte, utilizzate l’apposito gel fissante per sopracciglia (lo trovate in qualsiasi profumeria), o al limite un mascara trasparente.

A questo punto, seguite anche tutti i nostri consigli sul trucco per gli occhi.

Marina Piconese