Pulizia Viso: 5 consigli e i rimedi naturali fai-da-te

pulizia viso

Immaginate di dipingere ogni giorno la stessa tela: colori e linee si sovrapporrebbero fino a offuscare qualunque bellezza.

La stessa cosa succede al nostro viso quando ci dimentichiamo di pulirlo, idratarlo e detergerlo quotidianamente. Certo, passi per quella sera che proprio state crollando, magari dopo una serata leggermente alcolica; passi anche per quella notte che proprio non volete struccarvi davanti al vostro nuovo partner, per paura che cambi idea e scappi via; ma per il resto, non avete giustificazioni: basta poco per prendersi cura del proprio viso come si deve, trasformandolo ogni giorno in una tela bianca pronta per essere ridipinta.

Non è solo il make up a “sporcare” il nostro bel visino: il make up è solo quello che ci mette la faccia, quando due dischetti non bastano a levare via i chili di matita e mascara e quando, convinte di esservi struccate alla perfezione, la mattina vi svegliate con il cuscino in stile smoky eye e con due aloni in stile panda intorno agli occhi. Eppure, in realtà, durante il giorno i pori del viso vengono messi a dura prova anche da altri agenti invisibili, come lo smog, la polvere, il freddo o il fastidioso pulviscolo dei riscaldamenti. Ecco perché è importante eseguire correttamente la pulizia ogni giorno. A tal proposito ecco 5 dritte per una pulizia del viso perfetta:

  • Lavate il viso ogni mattina appena sveglie e ogni sera prima di andare a dormire (sembra banale, ma…)
  • Applicate, con un dischetto di cotone, il detergente che trovate più adatto a voi, cioè quello che non vi provoca allergie, arrossamenti e screpolature varie
  • Se preferite utilizzare una velina al posto del dischetto, tamponatela leggermente sul viso. Se invece siete fan della spugnetta, ricordatevi di lavarla alla perfezione con un sapone neutro, e di non riporla nel cassetto finché non sia completamente asciutta
  • Come prodotto da stendere, potete scegliere tra le acque detergenti (adatte a tutte le pelli, ma che non puliscono tanto in profondità), il gel (pelli grasse o miste), la mousse (da applicare sul viso umido e da sciacquare via con acqua tiepida), il tonico (che riequilibra il ph della pelle, anche dopo il detergente) o anche il sempre valido sapone di marsiglia, uno dei prodotti più adatti alla pulizia dei viso, specie per le pelli delicate
  • Attenzione a come struccate gli occhi, scegliendo solo i prodotti specifici, che di solito sono lozioni molto simili, nella composizione, al liquido oculare

Chi ha la pelle grassa cerchi di evitare i prodotti troppo sgrassanti, che possono solo peggiorare la situazione (e allora non avrete solo la mente lucida, ma anche il viso…). Chi soffre di couperose, invece, deve preferibilmente sciacquare il viso con acqua minerale naturale a temperatura ambiente: niente acqua del rubinetto, men che meno calda!

Infine, qualche chicca per voi: poche e semplici istruzioni, che attingono ai “rimedi della nonna”, per preparare in casa degli ottimi prodotti utili alla pulizia del viso e senza arricchire le case farmaceutiche. Un tonico delicato e profumato, per esempio, può essere ottenuto semplicemente frullando 10 acini d’uva e applicando il succo sul viso lasciandolo agire per 20 minuti circa. Lo scrub, invece, potete farlo in casa con una tazzina di caffè, un cucchiaio di miele e un pizzico di sale (tranquille, non si mangia!), con cui massaggiare il viso, sciacquandolo poi con acqua fresca. Per fare una maschera idratante selfmade bastano, infine, due cucchiai di miele, tre cucchiai di olio d’oliva e un tuorlo d’uovo, ben amalgamati tra loro, a cui si aggiunge in seguito l’albume; poi chiudete tutto in un contenitore, shakerate per bene, stendete sul viso e lasciate agire per 10 minuti circa.

E con la faccia pulita cammini per strada mangiando una mela, coi libri di scuola”… forse Vasco non si riferiva proprio ai punti neri, ai pori dilatati o alle acque detergenti, però una cosa è certa, che quel viso l’aveva ispirato!

Marina Piconese