Yoga: posizione Halasana

HalasanaHala è l’aratro, impugnato dal dio Rama in quanto protettore delle messi. Rama è amato da Sita, il cui nome significa "solco" ed indica il tracciato nella terra arata.

È sia una posizione di piegamento della schiena che una posizione capovolta.

Dalla posizione supina, braccia lungo il corpo. Con una inspirazione solleviamo le gambe a squadra e, aiutandoci con le braccia a terra, solleviamo anche il bacino. Espirando abbassiamo progressivamente le gambe oltre il capo, fino a toccare il suolo con i piedi. Le mani possono restare sul suolo, oppure unite con le dita delle mani intrecciate. Una variante prevede i piedi distanziati il più possibile, oppure, pensando al seme nel solco, le ginocchia si piegano sino a chiudere le orecchie e vengono cinte dalle braccia.

Benefici

Massaggia tutti gli organi addominali e stimola la ghiandola tiroide e Visuddha Chakra. Apporta sangue ossigenato al collo ed alla testa, e se tenuta per lungo tempo aiuta ad abbassare la pressione arteriosa. Va evitata con il ciclo mestruale in corso ed in gravidanza, e con gravi discopatie.

Giordano Novielli