Yoga: posizione Chakrasana

ChakrasanaPosizione della Ruota
In questa posizione il corpo si inarca completamente all'indietro, stimolando tutti i chakra. Durante l'esecuzione, infatti, essi vibrano risvegliandosi in successione, dal più basso al più alto, anche se quello predominante è il secondo, legato all'elemento acqua.

L'altro nome di questo asana è, infatti, Idradhanurasana, posizione dell'arcobaleno (che nasce dall'acqua della pioggia), dato che il corpo tenuto in questa posizione produce una vera e propria esplosione di colori e vibrazioni a livello sottile.

Esecuzione
Dalla posizione supina, si piegano le ginocchia tenendo i piedi divaricato come la misura del bacino. Le mani si portano sotto le spalle. Premendo con forza sui piedi e sulle mani, si solleva tutto il busto inarcandolo, provando a distendere le braccia.

Benefici
Particolarmente indicato alle persone che hanno che soffrono di tristezza. Mantiene l'elasticità della colonna vertebrale, rafforza le gambe e le braccia, tonifica l'apparato genito-urinario. Migliora le funzioni digestive e di eliminazione, e sblocca i ritardi mestruali. Va evitato nel periodo mestruale ed in gravidanza. Controindicato in caso di discopatie ed ernie discali.

Attiva Svadisthana Chakra e stimola tutti gli altri chakràs.

Giordano Novielli