Virahbhadrasana I


Virahbhadrasana IPosizione del guerriero I
Virahbhadra
, potente eroe guerriero, nato da un capello di Shiva, guidò il suo esercito per vendicare la morte di Sati, sorella di Shiva. Le sue gesta sono raccontate ne "La nascita del Dio della Guerra". A lui è dedicata questa potente asana, di natura maschile.


Esecuzione
In piedi, da Tadasana, inspirare e portare le braccia parallele all'altezza delle spalle. Espirando compiere un salto, divaricando le gambe di circa un metro, piedi paralleli. Espirando, girare di 90 gradi la gamba destra verso l'esterno, piegando il ginocchio destro ad angolo retto, in modo che la coscia sia parallela al suolo ed il ginocchio non superi la punta del piede. Il capo e lo sguardo sono rivolti verso destra, la tensione del corpo distribuita equamente sia verso destra che sinistra, peso nel centro della gambe. Ripetere sul lato sinistro.

Benefici
Rafforza il torace, facilitandone l'espansione e quindi la respirazione. Toglie rigidezza alle spalle ed alla schiena. Rafforza le caviglie ed i muscoli delle gambe. Snellisce i fianchi. Stimola i chakra Muladhara, Anahata e Visuddha ed attiva Manipura. Adatto a chi ha bisogno di forza e potere, ha anche un importante significato simbolico, rappresentando la tensione tra passato e futuro.

Giordano Novielli