Come pulire il rame... in modo naturale

pulire rame

Il rame è presente in numerosi oggetti d'uso domestico e quotidiano, ma anche in oggetti di pregio come vasi e gioielli. Nel corso del tempo, però, l'aria fa sì che il metallo annerisca, e chi vorrebbe sfoggiare del rame annerito?

L'ossidazione è un processo naturale, ha quindi senso usare prodotti naturali per eliminarne le macchie scure e granulose dal metallo.

I detergenti in commercio per la pulizia del rame spesso contengono sostanze chimiche aggressive. Il rame, invece, può essere pulito anche in modo naturale, utilizzando materiali che di solito già si trovano nelle nostre case.

Aceto e sale

aceto di mele

Strofinate delicatamente sul rame una miscela ottenuta mescolando un cucchiaio di sale grosso e una tazza di aceto di vino bianco, utilizzando un panno morbido, poi risciacquate con acqua tiepida. In alternativa, immergete il rame ossidato in una pentola riempita con tre tazze d'acqua e la miscela di aceto e sale, portate l'acqua ad ebollizione e lasciate bollire finché la sporcizia e le macchie non vengono rimosse. Una volta che il rame si sarà raffreddato, lavatelo con acqua e sapone, risciacquate e strofinatelo con un panno morbido.

Ketchup

ketchup

Non è adatto solo agli hamburger; una piccola quantità di questo condimento da cucina piuttosto comune può infatti essere usato anche per ripristinare la naturale lucentezza del rame. Dopo aver strofinato, occorre risciacquare e asciugare.

Limone

limone

Per pulire in modo naturale pentole e padelle di rame, o i pezzi di rame meno fragili, tagliate a metà un limone, aggiungete del sale sulla parte tagliata e strofinatela delicatamente sull'oggetto da trattare. In alternativa, è possibile preparare un impasto con succo di limone e parti uguali di sale e amido di mais non ossidato o bicarbonato di sodio.

Bicarbonato di sodio

bicarbonato di sodio

Questo minerale può essere usato per pulire il rame in modo naturale, combinandolo con il limone, come abbiamo appena visto. Oppure, semplicemente, cospargete un panno o una spugnetta di bicarbonato di sodio e lucidate l'oggetto annerito.

Per mantenere gli oggetti di rame lucidi più a lungo, li potete poi spruzzare o lucidare con una lacca. Cercate anche di non toccare con le dita sporche il rame, in quanto il grasso della pelle può provocarne lo scolorimento. Se si indossano gioielli di rame, un trucco può essere quello di applicare uno smalto trasparente sull'oggetto, in modo che non venga direttamente a contatto con la pelle.

Un esperimento scientifico

Quando si pensa al rame, la maggior parte della gente pensa alle monete. Ma, almeno dal 1982, le monete sono coniate prevalentemente utilizzando lo zinco, mentre il rame viene usato solo per la placcatura. Questa placcatura, tuttavia, è sufficiente per realizzare un vecchissimo esperimento scientifico, sempre divertente per grandi e piccini. Immergete le monetine in diversi tipi di liquidi, per vedere quali di questi rendono il rivestimento di rame più lucido e quali, invece, lo rimuovono. Ora che sapete quali sostanze sono adatte a pulire gli oggetti di rame più pregiati, avete scoperto anche che cosa stupirà i vostri bambini.

LEGGI ANCHE:

LIMONE: 10 BENEFICI EFFETTI PER LA SALUTE

IL BICARBONATO: COSTA POCO E VI AIUTA IN CASA. ECCO TUTTI GLI USI

Fonte: www.mnn.com