Spiaggia e piscina: vademecum per chi usa le lenti a contatto

immagine

Cura degli occhi in estate: mai essere superficiali e approssimativi con uno strumento così delicato come le lenti a contatto. Un uso scorretto può portare a seri danni alla vista, soprattutto perché gli occhi sono continuamente esposti ad agenti atmosferici, a batteri e germi e potenziali irritanti.

Anche al mare e in piscina. Ecco perché chi porta lenti a contatto sarà interessato a sapere quali sono le principali precauzioni da osservare in vacanza, direttamente da un Istituto Oftalmico Europeo autorevole come Clinica Baviera.

Marco Moschi, direttore sanitario di Clinica Baviera Italia, infatti, ci consiglia subito di toglierci una cattiva abitudine: fare il bagno, al mare o in piscina, con le lenti a contatto. Ebbene sì, sarebbe meglio toglierle e rimetterle solo quando gli occhi sono asciutti e dopo un'accurata detersione delle stesse.

Ma se proprio non riusciamo a essere così diligenti, almeno dovremmo osservare alcune regola precauzionali, in piscina, ad esempio. Soprattutto chi ha gli occhi sensibili, potrebbe essere irritato da una sostanza chimica come il cloro. "Le congiuntiviti – afferma Marco Moschi, direttore sanitario di Clinica Baviera Italia, istituto oftalmico specializzato nella correzione dei difetti visivi – sono spesso provocate dal cloro presente nelle piscine e anche dall'eccessiva esposizione al sole. Per questo è opportuno indossare gli occhialini in acqua e, una volta fuori, portare occhiali da sole con filtro Uv che coprano per intero l'occhio e lo proteggano dai raggi solari. Per scongiurare possibili contagi infettivi, inoltre, e' estremamente importante evitare di condividere asciugamani."

Al mare, una delle fonti irritanti è la sabbia. Nel caso vi entrasse negli occhi e avete le lentine, il rimedio più semplice è quello di lasciare che sia la lacrimazione naturale a far scivolare via la sabbia. Vietato strofinarsi gli occhi, potreste danneggiarvi la cornea. L'alternativa è quella di lasciare l'occhio sotto un getto d'acqua fresca finchè non si calma l'irritazione. E prima di rimettersi la lente, bisognerebbe ripulirla con cautela. Insomma, anche al mare, se ne avete modo, l'ideale è rinunciare alle lenti a contatto.

Inoltre, secondo l'esperto della Clinica Baviera, tutte le precauzioni per il mantenimento e la cura delle lenti a contatto, devono essere osservate ancora più scrupolosamente. Quindi, è importante riporle in un liquido pulito e rinnovato e non usarle mai oltre la scadenza. Perciò, attenzione continua e igiene sono le regole numero uno per non avere problemi in vacanza con le vostre lenti a contatto.

Sara Tagliente

Leggi anche:

- Raggi UV: lenti a contatto speciali per proteggere gli occhi

-

Pin It