Speciale look di Halloween (1): come fare il costume da strega

halloween costume strega

Ecco a voi il primo di una lunga serie di consigli che noi di wellMe vi daremo sul look perfetto per la notte di Halloween: partiamo dalla base, ovviamente dal costume! Perché, se è vero che senza abito sareste di certo le più notate della festa, è anche vero che il bello di queste occasioni è proprio sfoggiare il look più azzeccato, più curato e più glamour che ci sia.

E siccome Halloween è la notte delle streghe, non si può prescindere dal costume numero uno: che è, per l'appunto, la strega! Abbiamo pensato che, per non confondervi tra le tante streghette e crudelie varie che popoleranno il party, la mossa più intelligente è più cool è di certo questa: autoprodurvi il costume, facendo in modo che sia unico e irripetibile. Non è poi così difficile, basta dare fondo all'armadio e avere un po' di fantasia.

Prima di spiegarvi come realizzare il costume da strega fai-da-te, però, urge una scelta di base: vi sentite più sexy o più cattive? Perché la strega ha varie sfaccettature, c'è quella vecchia e orripilante delle favole, e c'è quella accattivante e tutta curve dell'immaginario cinematografico. Cosa preferite?

SEXYSTREGA

Aprite l'armadio e selezionate tutti i capi neri più seducenti: quel pantalone di pelle strettino, il bustino chiodato in stile Like a Virgin, l'abito con la scollatura più profonda che ci sia (sul decolleté, ma anche sulla schiena, che è ancora più sexy!), la maglietta super traforata che lascia intravvedere tutto il possibile. Poi, ovviamente, intimo nero di pizzo e scarpe col tacco vertiginoso. E, per finire, i gioielli più sbrilluccicanti e più kitch che avete, quelli dell'uovo di Pasqua dovrebbero essere perfetti. Ovviamente non possono mancare il cappello a punta (andate in fondo per leggere come realizzarlo) e le unghie nere (vi daremo presto delle nuove dritte in proposito, così come sul make up più adeguato).

STREGA CATTIVA

Brutta, vecchia e cattiva, sarebbe meglio dire. Questo è un costume che solo chi ha una buona dose di autoironia può avere il coraggio di indossare. Perché a renderci sexy siamo capaci tutte; ma giocare sui nostri difetti, quello è dono di poche. La strega cattiva si contraddistingue dunque per la sua somiglianza con la Befana, e a questo punto ci sarà davvero da rovistare nell'armadio, per tirare fuori tutto quello che credevate di aver già buttato da un secolo: gli scarponi con la punta rotonda e gonfia (e possibilmente anche rovinata), quella gonna nera super lunga e super larga che non si usa più, una camiciona nera o grigio scura che si ricorda i tempi delle Suore. Ovviamente la camicia va infilata dentro la gonna, magari con un bel cinturone che suggella questa favolosa unione. Dietro la schiena piazzate un cuscino che faccia da gobba, metteteci su il vecchio scialle di lana scura della nonna e tenete da parte una scopa, da cavalcare durante il vostro ingresso trionfale al party, magari accompagnato ad una sonora gracchiata (dai che sapete come si fa!). Gli scarponi di cui sopra, il cappellone a punta e il make up (presto nuovi suggerimenti in materia!) faranno il resto.

Ecco, infine, come realizzare il cappello: vi servono scotch, colla, forbici e due fogli di cartoncino nero (oppure bianco, da rivestire con carta crespa nera, per un effetto ancora più realistico). Con uno dei due fogli formate il cono del cappello e regolate la base con le forbici. Sull'altro cartoncino disegnate la base del cappello, con la classica forma ad anello, e ritagliatela. Ora infilate il bordo sul cappello, fermatelo con lo scotch e fissatelo con la colla. Per completare l'opera potreste anche aggiungere alla base del vostro cappello una striscia di carta crespa arancione, su cui disegnare una fibbia dorata.

A presto per nuovi consigli sul look di Halloween!

Marina Piconese