Isabella Ferrari per Yamamay: una bellezza inautentica

Fonte Foto: ilmondodellavela.itPoco tempo fa in Inghilterra era stata vietata la messa in onda degli ultimi spot L'Oreal che avevano come protagonista Julia Roberts, a causa dell'eccessivo utilizzo di Photoshop per il ritocco delle immagini.

 

Nonostante ciò, l'idea che per vendere un prodotto sia necessario affiancarlo ad immagini legate ad una bellezza femminile stereotipata ed irreale non demorde. Ecco allora che uno spot troppo ritoccato approda in Italia ed i più attenti non si lasciano proprio sfuggire le drastiche modifiche apportate dai grafici.

 

Insomma, nell'ultimo spot Yamamay, per un eccesso di zelo, o meglio, per una distrazione da parte di chi lo ha realizzato, Isabella Ferrari mostra un addome quasi perfetto. Insieme all'eventuale pancetta è infatti sparito anche l'ombelico.

 

Tutto ciò ci lascia davvero senza parole, soprattutto dopo che la Ferrari si era dichiarata fiera del proprio fisico, nonostante i suoi quarantasette anni, sottolineando di non aver mai fatto ricorso al fotoritocco. E se da una parte la Ferrari si è di recente lamentata del crescente degrado televisivo, dall'altra si è resa disponibile senza remore a spogliarsi di fronte alle telecamere, non solo per la pubblicità, rendendosi protagonista del medesimo giochetto pubblicitario e televisivo che lei stessa aveva denigrato.

 

Possibile che mostrare immagini sexy ed irreali sia l'unico metodo per vendere di più? E che sia diventato così semplice e scontato mettere in mostra il proprio corpo sostanzialmente in cambio di denaro e successo? Cosa ne pensate?

Marta Albè