Tuttestorie: festival dedicato alle parole inventate dai bimbi

festival tuttestorie

A volte i bambini si avvicinano al mondo degli adulti con titubanza. Esiste una barriera che almeno fino ai cinque o sei anni riesce a separare questi due universi: il linguaggio. Da entrambe le parti prende le mosse un'interpretazione libera delle parole, di frequente ricca di risvolti comici. A raccogliere le invenzioni lessicali dei bambini, da sempre motivo di grandi risate per gli adulti, pensa il 7° Festival di Letteratura per Ragazzi "Tuttestorie".

Attraversare il mare a bordo di un "draghetto", temere di essere portati all' "orcanotrofio" per non aver fatto i bravi, sognare di poter ammirare un enorme pachiderma come "lelefante", provare a parlare "indianetto", come la nonna. Ecco alcuni dei nuovi termini che i bambini creano cercando di interpretare i suoni pronunciati dagli adulti e di ricomporre delle parole pronunciabili.

"Tuttestorie", festival che si terrà in Sardegna, presso il Circolo Culturale Extà di Cagliari dal 4 al 10 ottobre, coinvolgendo anche le sedi delle biblioteche di alcuni Comuni della provincia, avrà al proprio centro le parole nuove dei bambini, definite come "parole chimera", e le loro storie. Pensiamoci un attimo: tutti noi, da piccoli, abbiamo inventato a nostra volta delle parole. Richiamarle ora alla mente non potrà che lasciar sorgere un sereno sorriso sulle nostre labbra.

Un simile percorso creativo ed infantile vale anche per le scrittrici. Come Michela Murgia, che si è interrogata sull'esistenza di un certo "maniglione antipatico", e Bianca Pitzorno, che è andata alla ricerca dei termini più incomprensibili che da bambina poteva incontrare all'interno delle preghiere.

Il Festival Tuttestorie è nato per volontà dello scrittore israeliano David Grossman e darà spazio ad autori, scrittori ed artisti che rifletteranno sul tema dell' "incomprensibile", definito da un termine che per un buffo paradosso risulta immediatamente comprensibile a tutti. Per i bambini e per le scolaresche sono stati programmati numerosi incontri e laboratori. Consultate qui il programma completo.

Marta Albè