Mostra del Cinema di Venezia: applausi a Polanski, a Madonna no

Fonte Foto: stanzedicinema.comLa seconda giornata della Mostra del Cinema di Venezia si è aperta stamattina sotto il segno di Roman Polanski. Il regista di origini polacche, ma naturalizzato francese, non si aspettava di essere accolto al Festival in maniera così calorosa.

 

Sono infatti trascorsi meno di due anni dalle spinose vicende che lo avevano visto al centro di pesanti critiche da parte della stampa, a causa di un'accusa di violenza sessuale, e che avevano suscitato diffidenza nei suoi confronti sia nel mondo del cinema che tra i suoi ammiratori.

 

La stampa stessa però non ha potuto fare a meno di reagire positivamente alla proiezione del suo ultimo lavoro. "Carnage" è stato accolto con applausi e risate e osannato da una vera e propria standing ovation alla fine della proiezione.

 

I problemi giudiziari non sembrano aver scalfito la maestria del regista, che ha portato in scena una commedia borghese, ambientata in un mondo apparentemente piatto in cui non manca però un pizzico di follia.

 

Molto apprezzata inoltre l'interpretazione di Kate Winslet, che potrebbe aggiudicarsi una Coppa Volpi per la sua bravura nella recitazione. Uno a zero per la Winslet nei confronti di Madonna, la cui pellicola è stata accolta dalla stampa tra noia e sbadigli. C'è chi giura infatti di aver visto dei giornalisti uscire dalla sala prima della conclusione della proiezione.

Marta Albè