Contro le allergie, lasciamo il letto disfatto

immagine

Un rimedio per combattere le allergie? Lasciamo il letto disfatto. Sì, proprio così. Lasciar prendere aria al letto limiterebbe molto il proliferare degli acari.

A dimostrarlo sono stati alcuni ricercatori della Kingston University, secondo i quali l'urgenza di rifare il letto potrebbe favorire la diffusione degli acari, acerrimi nemici delle persone che soffrono di allergie.

In pratica, la situazione ideale che consente all'acaro di riprodursi è data dalla presenza di umidità e calore, ossia di ciò che produce il nostro corpo durante la notte. Il suo nutrimento invece consiste in piccole parti di pelle secca che ogni notte lasciamo nel nostro letto. Secondo lo studio, un letto in media è in grado di ospitare ben 1,5 milioni di acari della polvere, della lunghezza inferiore ad un millimetro. Ma ad aggravre la situazione per chi soffre di allergia alla polvere, è la quantità di allergeni che l'acaro produrrebbe mentre noi dormiamo saporitamente.

E allora basta poco. Spalanchiamo le finestre della camera da letto e lasciamo che il nostro letto perda l'umidità provocata durante la notte da calore del nostro corpo sotto la montagna di lenzuola e coperte. Oltre a far cambiare l'aria, a giovarne sarà anche la vostra salute. Un letto freddo e asciutto è poco gradito anche all'acaro, che in quattro e quattr'otto farà le valigie e si sposterà altrove, se riuscirà a sopravvivere, lasciandoci respirare meglio ed evitandoci occhi gonfi e starnuto libero al nostro risveglio.

Francesca Mancuso