Stress: ecco perché quello cronico danneggia il Dna

immagineChe lo stress fosse in grado di danneggiare i nostri cromosomi, dai capelli grigi alla comparsa dei tumori, non è una novità. E del legame tra stress e Dna avevamo già parlato anche a proposito della gravidanza, periodo in cui situazioni di stress possono causare l'accorciamento dei telomeri nei neonati. Ora, però, gli scienziati del Medical Center della Duke University (Durham, Stati Uniti) sono riusciti a scoprire il meccanismo attraverso cui lo stress danneggia il nostro Dna, fino ad ora segreto.

Secondo quanto riportato dalla rivista Nature, i test sui topi hanno mostrato che l'infusione di un composto simile all'adrenalina, neurotrasmettitore indotto in condizioni di stress cronico, porta in sole 4 settimane all'abbassamento dei livelli della proteina p53, in grado di prevenire l'accumulo di danni al Dna. Questa sostanza innesca 2 meccanismi molecolari seguendo 2 diverse vie, quella che coinvolge le proteine G, associate ai recettori per l'adrenalina, e quella della beta-arrestina. Il risultato finale è la degradazione della p53, che nei test sui topi si è mantenuta a livelli bassi per tutto il periodo di somministrazione, con il Dna che ha continuato ad accumulare danni.

Questi risultati, ha detto Robert Lefkowitz, autore principale dello studio, “offrono una spiegazione plausibile di come lo stress cronico conduca a una serie di condizioni e malattie che variano dai disturbi puramente estetici, come l'ingrigirsi dei capelli, a patologie serie come i tumori”. Lefkowitz e il suo team dovranno ora cercare di capire se la reazione fisiologica allo stress, e non un composto indotto, possa provocare ulteriori danni a carico del Dna.

Attendendo ulteriori ricerche più approfondite, meglio iniziare a conoscere i modi per combattere lo stress ed evitare che il nostro Dna venga danneggiato. Praticare un duro allenamento sembra dare ottimi risultati, così come una profonda meditazione. Anche fare sesso e mangiare del buon cibo sono un toccasana per debellare lo stress.

Roberta Ragni

Pin It