5 domande (e 5 risposte) sulla fertilità

alt

Hai superato il giro di boa dei trenta e non riesci ad ignorare il ticchettio del tuo orologio biologico?

Se ti senti pronta a diventare mamma e temi che il tuo livello di fertilità possa calare presto e dunque non desideri attendere a lungo prima di realizzare il tuo sogno, ci sono alcune cose di cui dovresti venire a conoscenza.

  1. A quale età la fertilità inizia a diminuire?
    Il picco della fertilità femminile è calcolato mediamente tra i 22 e i 26 anni, una fascia d’età bassissima se si prende in considerazione il fatto che le donne italiane mettono al mondo il primo figlio dai 32 anni in poi. Secondo le statistiche, le probabilità di rimanere incinta entro un anno sono ancora alte. Si parla infatti del 75%. Attenzione però, perché se dai 35 ai 40 anni le percentuali scendono al 66%, dopo i 40 anni inizia il reale rischio di incontrare difficoltà se si è alla ricerca di un figlio. Le probabilità di restare incinta entro un anno sono infatti solo del 44%.
  2. Come posso calcolare i giorni fertili?
    In un ciclo regolare di 28 giorni, il momento di massima fertilità, in cui cioè avviene l’ovulazione, è esattamente al 14° giorno del ciclo. Le donne con un ciclo più lungo o irregolare, devono tenere a mente che l’ovulazione avviene sempre 14 giorni prima della comparsa della nuova mestruazione. Ciò non significa però che sia solo uno il giorno in cui è possibile restare incinta! Infatti il periodo migliore, considerata anche la vitalità che gli spermatozoi mantengono una volta all’interno del corpo femminile, inizia circa quattro giorni prima dell’ovulazione e prosegue durante i tre giorni successivi. Avete quindi una settimana di tempo da sfruttare al meglio!
  3. La pillola ha messo a repentaglio la mia fertilità?
    La pillola è il contraccettivo orale più utilizzato dalle donne ed è normale che molte di esse si chiedano se l’assunzione della pillola possa in qualche modo impedire loro di avere una gravidanza in futuro. È dunque necessario sapere che la pillola inibisce la fertilità nel periodo in cui la si assume ma che tutto ritornerà alla normalità nel giro di pochi mesi dal momento in cui ne sospenderete l’assunzione. Le statistiche rivelano che le possibilità di rimanere incinta sono identiche sia per le donne che hanno assunto la pillola sia per coloro che si sono rivolte ad altri metodi anticoncezionali.
  4. Il peso può influire sulla fertilità?
    La risposta è sì. Il peso influisce realmente sulla fertilità, mettendola a rischio. L’obesità è una delle principali cause di infertilità nelle donne, in quanto un eccessivo peso corporeo può far scattare nell’organismo dei meccanismi volti a bloccare l’ovulazione. L’obesità è un rischio anche per gli uomini. Studi su uomini in forte soprappeso hanno rivelato un abbassamento della qualità dello sperma e una diminuzione del conto degli spermatozoi. D’altra parte, anche l’eccessiva magrezza può essere pericolosa poiché può portare alla scomparsa del ciclo mestruale e di conseguenza alla perdita della fertilità.
  5. Se non riesco a restare incinta è colpa dello stress?
    Lo stress non deve essere preso alla leggera, ancor di più se avete in programma una gravidanza. Lo stress è una condizione dell’organismo che influisce sul metabolismo e sull’appetito, ma anche sul desiderio sessuale e sul livello degli ormoni prodotti dal nostro corpo, compresi quelli che regolano il ciclo mestruale. Sarebbe bene quindi cercare di alleviare lo stress praticando un’attività sportiva leggera, attraverso lo yoga e la meditazione oppure dedicandosi ad esercizi di rilassamento mirati.

Marta Albè

Pin It