Per dimagrire? Meglio spegnere la televisione

immagine

Siete in sovrappeso o addirittura obesi? Allora è meglio spegnere la televisione. Sarebbe proprio la TV la nemica giurata di una sana alimentazione.

Quindi, se tenete alla linea spegnetela durante i pasti!

Un recente sondaggio afferma che circa il 28% degli italiani guarda la TV durante il pranzo o la cena e questa abitudine non farebbe altro che peggiorare le condizioni di chi solitamente non segue una dieta sana.

Secondo gli esperti questa è la terza causa di sovrappeso e obesità tra gli italiani, oltre alla vita sedentaria e alla scarsa educazione alimentare. I dati confermano la teoria: infatti, il 43% degli obesi dichiara di consumare regolarmente, oltre 5 volte la settimana, i pasti davanti al piccolo schermo e questa percentuale incredibilmente si abbassa insieme all'ago della bilancia, per le persone in sovrappeso (39%) e di peso normale (33%).

Afferma Giuseppe Fatati, coordinatore scientifico dell’Osservatorio e presidente della Fondazione Adi (Associazione italiana di dietetica e nutrizione clinica), che questa ricerca “non è un atto di accusa alla televisione: è forse però il caso di toglierla dal menu abituale dei nostri pranzi e delle nostre cene” e lo specialista fa anche notare come “l’aumento di peso è spiegabile con la scarsa considerazione prestata a quello che si mangia in relazione ad un’attività passiva che assorbe in toto l’attenzione”.

Quindi, per tenere sotto controllo il girovita è meglio concentrarsi su quello che si sta mangiando: saremmo più soddisfatti e magri.

Manuela Marino