Pronto Alzheimer: 2 euro per sostenere i pazienti e le famiglie

immagine

L'Alzheimer è una malattia neurodegenerativa ormai molto diffusa. Nel nostro Paese colpisce 600 mila persone, di cui circa 500 mila oltre i 60 anni, mentre nel mondo coinvolge 35 milioni di persone.

La mancanza di una valida terapia e le difficoltà delle famiglie dei pazienti la rendono una delle patologie dal più pesante impatto sociale a livello mondiale. Proprio a sostegno dei familiari fino al 13 febbraio prossimo sarà possibile sostenere “Pronto Alzheimer”, il primo servizio telefonico della Federazione Alzheimer Italia per il sostegno, l'assistenza e l'orientamento per i malati e per chi si prende cura di loro.

Inviando un sms al numero 45503 da tutti i cellulari privati Tim, Vodafone, Wind e 3, si potranno donare 2 euro. Inoltre, sarà possibile donare 5 o 10 euro chiamando da rete fissa Telecom Italia.

Attivo fin dal 1993, in questi 17 anni di attività Pronto Alzheimer ha accolto oltre 113 mila richieste di aiuto, con una media di 7 mila all'anno. La linea telefonica contattabile al numero 02-809767 è attiva dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 18, ed è gestita da una struttura dedicata composta da 2 persone affiancate da volontari.

Si tratta di un punto di riferimento fondamentale non solo per i pazienti affetti da questa grave patologia ma anche per i familiari e per le figure professionali che si occupano del problema. Il servizio svolge inoltre un lavoro di orientamento ai servizi territoriali specifici (ASL, RSA, Centri Diurni di Assistenza integrata, ecc) e, tra gli altri, ha anche il compito di indirizzare correttamente le persone in base alle richieste effettuate.

Francesca Mancuso