6 mosse per una perfetta igiene intima

immagine

La salvaguardia della nostra salute dipende anche dalla nostra igiene e se prendiamo in considerazione l’igiene intima femminile ci rendiamo conto che ha un’importanza fondamentale per evitare numerose patologie che colpiscono l’apparato genitale femminile.

Molte donne credono di conoscere già tutte le regole fondamentali ma a giudicare dai dati forniti dai ginecologi, ci sono tantissime persone che hanno bisogno di una vera e propria guida su quando è necessario lavarsi e con quali prodotti.

Prima di tutto è molto importante capire che non bisogna lavarsi né troppo né troppo poco. Sarebbe buona norma lavarsi al risveglio, prima di andare a letto, dopo ogni evacuazione e quando si cambia l’assorbente.

È importante anche la direzione con la quale ci si lava: bisogna lavare prima la zona vaginale e poi quella verso l’ano e mai il contrario. Questo per evitare che germi presenti nell’intestino possano passare all’utero che è molto più delicato. Gli esperti consiglierebbero di lavare le due zone separatamente ma non è molto facile da realizzare. Una cosa molto importante è quella di utilizzare molta acqua per sciacquare via il sapone.

Bisogna utilizzare dei detergenti specifici per la zona genitale ed evitare di usare il sapone per le mani che ha un pH diverso (circa 7) mentre uno adatto dovrebbe avere un valore che oscilla tra il 5 e il 6. Se ci sono infezioni in corso bisogna utilizzare detergenti con azione antisettica.

Un’altra regola da seguire è quella di cambiare spesso l’asciugamano ed averne uno personale da non condividere con gli altri. In più, asciugarsi con cura perché l’umidità può facilmente far sviluppare dei batteri.

Attenzione ai deodoranti che potrebbero irritare le mucose. Se proprio non potete farne a meno, evitate di prendere quelli contenenti alcool e che non hanno il vaporizzatore.

In più i detergenti non sono uguali per tutti: madri e figlie non possono usare lo stesso prodotto. Le ragazze hanno un alto tasso di acidità e quindi possono utilizzare anche saponi neutri mentre le donne, soprattutto quelle in menopausa, devono usare detergenti con sostanze idratanti per evitare l’effetto della secchezza vaginale.

Seguendo questi consigli pratici ci sarà una diminuzione della probabilità di incorrere in infezioni dell’apparato vaginale con tutte le scocciature che ne conseguono.

Lazzaro Langellotti