Influenza stagionale in arrivo

immagine

Il nuovo anno, ormai vicino, porterà con sé l'influenza stagionale. Secondo il centro di sorveglianza epidemiologica dell'influenza, l'ondata di malanni di stagione avrà inizio, con un'incidenza di 2 casi per mille assistiti.

Gli esperti sostengono che proprio a cavallo della metà di gennaio, la curva epidemica inizierà la sua ascesa, in concomitanza con un forte abbassamento delle temperature.

Come ogni anno, è disponibile il vaccino antinfluenzale, suggerito principalmente alle categorie a rischio. I più colpiti saranno i bambini da o a 4 anni, mentre gli ultra 65enni pare che per quest'anno la faranno franca, essendo meno interessati dal tipo di influenza.

Come aveva già annunciato in precedenza il Ministero della Salute, i ceppi di virus influenzali che circoleranno saranno ancora l'H1N1, ormai sotto controllo, e l'australiana. Non sarà comunque una delle peggiori annate sotto questo punto di vista.

In ogni caso, per ridurre il rischio di contagio, oltre alla vaccinazione, è utile tenere a mente i rimedi contro il raffreddore e seguire una serie di semplici norme igieniche che aiutano a tenere lontana l'influenza: lavarsi spesso le mani con acqua e sapone o gel alcolici, coprire la bocca e il naso quando si tossisce o si starnutisce, buttare i fazzolettini di carta nel contenitore dei rifiuti. È consigliabile inoltre, in caso di influenza, rimanere a casa anche in presenza dei primi sintomi per evitare un ulteriore diffusione del virus.

Francesca Mancuso