Gravidanza: il cioccolato riduce il rischio di parti prematuri

immagine

Le donne in dolce attesa possono tirare un sospiro di sollievo: il cioccolato non è più nella lista degli alimenti sconsigliati durante la gravidanza.

Al contrario, una ricerca dell'University of Yale di New Haven (Connecticut- USA), sostiene che un regolare consumo di cioccolato aiuti a tenere bassa la pressione e a ridurre il rischio di preeclampsia, una patologia che può causare complicazioni gestazionali e parti prematuri.

Lo studio, diretto dal dottor Michael Bracken e pubblicato su Annals of Epidemiology, è stato condotto su un campione di 2500 donne incinte, che sono state sottoposte ad esami medici ed interrogatori sulle abitudini alimentari.
I risultati della ricerca hanno evidenziato che un consumo regolare di cioccolato riduce il rischio di preeclampsia fino al 50% e che “l’assunzione di cioccolato è ugualmente protettiva durante tutti i trimestri della gravidanza”.

Via libera quindi, ma con qualche accorgimento. Gli esperti, infatti, sottolineano che non tutti i tipi di cioccolato hanno le stesse proprietà e che i benefici maggiori vengono dal cioccolato fondente, poiché ha un contenuto ridotto di zuccheri e un maggior contenuto di flavonoli, sostanze in grado di migliorare la circolazione e limitare la pressione arteriosa.

Ilaria Gemma