La caffeina fortifica i muscoli

immagine

Cercate un nuovo metodo per rafforzare i vostri muscoli e aumentare la resistenza? Provate con la caffeina.

Da recenti studi effettuati nella Coventry University e seguiti da Rob James si è scoperto che la caffeina ha un potente effetto sui recettori muscolari e potenzia soprattutto la resistenza.

I ricercatori hanno analizzato il muscolo in due momenti diversi, sia nella sua forma massimale, cioè quando è spinto al limite della capacità, che in quella sub-massimale, che riguarda tutti gli altri aspetti, soprattutto la resistenza.

Gli esperimenti hanno avuto come protagonisti dei topolini ai quali sono state somministrate varie dosi di caffeina e si è osservato come ci sia una relazione diretta tra l’assunzione di questa sostanza e l’aumento della potenza e della resistenza muscolare delle zampe posteriori dei roditori. E sono necessari anche solo 70 micromoli di caffeina nel sangue per avere un miglioramento delle prestazioni del 6%, così come ribadisce il dottor James: "70 micromoli di caffeina è il massimo assoluto che può essere raggiunto nel plasma sanguigno di un essere umano. Tuttavia concentrazioni di 20-50 micromoli non sono insolite nelle persone con elevata assunzione di caffeina".

James continua affermando l’importanza che potrebbe avere questa scoperta: "Una dose molto elevata di caffeina, somministrata magari mediante compresse, polvere o liquidi concentrati potrebbe rivelarsi interessante per un certo numero di atleti che desiderano migliorare le loro prestazioni atletiche. Un lieve incremento nelle prestazioni ottenute con la caffeina potrebbe fare la differenza tra una medaglia d'oro alle Olimpiadi e un risultato inferiore".

La cosa interessante e utile per gli sportivi è che la caffeina non fa parte dell’elenco delle sostanze proibite dalla WADA (agenzia anti-doping) e quindi potrebbe essere utilizzata senza problemi anche a livello professionistico da tutti coloro che vogliono aumentare le proprie prestazioni sportive.

La novità di questa ricerca rispetto alle altre che hanno sempre indagato sulle relazioni tra caffeina e sistema nervoso è che, in passato, si conosceva soltanto l’esistenza di una generica stimolazione del sistema nervoso centrale, mentre ora si è scoperto l’effetto che ha la caffeina sui recettori dei muscoli e che fa aumentare la resistenza.

Quindi, finché non dimostreranno che faccia solo male, quando abbiamo bisogno di un po’ di sprint in più nelle nostre giornate, ci basta assumere caffeina – sempre nei limiti – e tutto sarà più facile.

Lazzaro Langellotti